Condividi

Turismo sostenibile, da Intesa Sanpaolo 1 miliardo di finanziamenti

Il nuovo intervento intende accompagnare le Pmi del settore per cogliere le sfide e le opportunità del cambiamento nel lungo percorso della transizione ecologica

Turismo sostenibile, da Intesa Sanpaolo 1 miliardo di finanziamenti

Intesa Sanpaolo punta sul rilancio delle imprese del settore turistico colpito dalla pandemia: Il gruppo guidato da Carlo Messina metterà a disposizione 1 miliardo di euro per favorire gli investimenti lungo la direzione del turismo sostenibile, in linea con il percorso del Pnrr. L’iniziativa, che si avvale anche della sinergia con Sace, rientra nel più ampio programma strategico Motore Italia lanciato quest’anno con un plafond da 50 miliardi e quale primo intervento diretto alle Pmi di settore.

In questo panorama si collocano due nuove soluzioni di finanziamento di Intesa Sanpaolo ideate per contribuire al rilancio delle strutture ricettive italiane. In particolare, Suite Loan è pensata per le imprese turistiche che “intendono migliorare il proprio posizionamento in termini di qualità della propria struttura ricettiva attraverso un meccanismo di incentivi economici grazie alla riduzione del tasso a seguito della condivisione di obiettivi di miglioramento”, si legge in una nota.



Invece, la seconda proposta (S-Loan Turismo) mira a incentivare gli investimenti volti alla riqualificazione energetica della struttura alberghiera, facendo molta attenzione agli impatti ambientali. Anche in questo caso è previsto un meccanismo di incentivi economici correlata in termini di riduzione del costo del finanziamento e la possibilità di abbinare la garanzia Sace Green all’80%, che consente di allungare la durata del finanziamento fino a 20 anni, comprensivo di 3 anni di pre-ammortamento.

“Il turismo è stato inevitabilmente uno dei settori più esposti alla pandemia. Sin da subito abbiamo offerto il nostro sostegno mettendo a disposizione 2 miliardi di euro per far fronte alle immediate esigenze di liquidità delle imprese”, ha affermato Stefano Barrese, responsabile della Divisione Banca dei Territori. 

“Questo accordo con Intesa Sanpaolo aggiunge un ulteriore tassello all’impegno di Sace a supporto dell’attuazione del Green New Deal sul territorio italiano a supporto di un settore così strategico per lo sviluppo sostenibile del Paese come quello turistico – ha commentato Pierfrancesco Latini, Amministratore delegato di Sace -. In questo ambito giocherà un ruolo di primo piano a beneficio della transizione ecologica nazionale, anche come leva per gli investimenti del Pnrr”.

Il nuovo intervento consentirà di accompagnare le Pmi del settore turismo nella transizione. “Apprezziamo la disponibilità di Intesa Sanpaolo nel sostenere la ristrutturazione degli alberghi italiani, premiando le imprese che investono di più sulla qualità”, ha sottolineato Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi.

Secondo Maria Carmela Colaiacovo, Presidente di Associazione Italiana Confindustria Alberghi: “Il pacchetto degli interventi individuati è calibrato molto bene per il settore”, presidente di Associazione Italiana Confindustria Alberghi. Da Intesa Sanpaolo arriva un “supporto al settore termale”, ha evidenziato Massimo Caputi, presidente Federterme Confindustria

Commenta