Condividi

Thales Alenia Space realizza il nuovo satellite Eutelsat

La joint venture tra Thales (67%) e Leonardo (33%) ha firmato un accordo con Eutelsat per l’acquisizione di una commessa relativa alla produzione di un satellite elettrico che garantirà connettività ad aerei e navi. Il programma vale 300 milioni

Thales Alenia Space realizza il nuovo satellite Eutelsat

Thales Alenia Space, joint venture tra Thales (67%) e Leonardo (33%), ha firmato un accordo con Eutelsat per l’acquisizione di una commessa relativa alla produzione di Eutelsat 10B, un satellite interamente elettrico che garantirà connettività principalmente ad aerei e navi. Il valore complessivo del programma ammonta a 300 milioni di euro.

La funzione del satellite è quella di assicurare una continuità di diffusione dei canali televisivi del suo predecessore 10° e di fornire dei servizi di connettività (internet) a bordo di aerei e navi grazie a due payload (carichi utili) innovativi.



Il satellite Eutelsat 10B si basa sulla linea di prodotto Spacebus Neo di Thales Alenia Space e sarà utilizzato per missioni con servizi ad alta prestazione in Europa, nel bacino del Mediterraneo, in Medio Oriente come sull’Oceano Atlantico, Africa e Oceano Indiano. I due payload del satellite forniranno tra le altre cose servizi internet banda C e Ku su Eutelsat 10A.

Un processore di Thales Alenia Space ad altissima prestazione FlexTM VHTS integrato di quinta generazione sarà l’elemento chiave del payload, che consentirà prestazioni altamente flessibili ed efficienza di capacità di trasmissione e larghezza di banda.

“EUTELSAT 10B è il 28° satellite ordinato a Thales Alenia Space da Eutelsat, il 6° satellite Thales Alenia Space che si basa sulla linea di prodotto Spacebus NEO e il 4° con a bordo un processore digitale trasparente di quinta generazione per una missione interamente digitale” – ha dichiarato Jean-Loïc Galle, CEO di Thales Alenia Space –  “Vorrei ringraziare Eutelsat per la fiducia di lunga data e condividere questo successo con le Agenzia Spaziale Francese ed europea (CNES e ESA), il cui contributo ai programmi di sviluppo è stato essenziale per soddisfare le esigenze del mercato e dei clienti di oggi.”

Commenta