Condividi

Smartphone e tablet in aereo? Via libera

L’Agenzia europea per la sicurezza degli aerei ha dato il via libera alla connessione a bordo di telefoni, tablet, lettori musicali e Pc. Stop alle restrizioni che fino a oggi imponevano la “modalità aereo” agli smartphone. Sarà comunque dovere delle singole compagnie decidere in merito all’applicazione delle nuove direttive dell’agenzia europea.

Smartphone e tablet in aereo? Via libera

L’ente europeo per la sicurezza dei voli (Easa) ha concesso il via libera alla connessione di tutti gli apparecchi elettronici a bordo degli aerei di linea. Non ci sarà quindi più l’obbligo di assicurare smartphone, tablet, lettori mp3, personal computer e notebook sulla “modalità aereo”. 

Le nuove direttive dell’Easa non hanno comunque carattere obbligatorio. Ciò significa che sarà delegato alle singole compagnie la decisione in merito all’imposizione dell’obbligo di disconnessione per i dispositivi elettronici dei passeggeri, oppure seguire le indicazioni dell’agenzia europea.



La sicurezza a bordo sarà perciò ancora demandata alle singole compagnie aeree, le quali dovranno assicurare che i velivoli non abbiano alcun problema nella trasmissione dei segnali da parte di telefoni e pc durante il viaggio. In una nota, l’Easa sottolinea come le norme di sicurezza vadano a beneficio dei passeggeri stessi che quindi devono prestare la dovuta attenzione alle nuove istruzioni che il personale di bordo darà loro in fase di decollo. 

Perché i passeggeri possano utilizzare i loro dispositivi elettronici durante il volo sarà necessario che le singole compagnie aeree garantiscano una particolare procedura di sicurezza. 

Commenta