Condividi

Sciopero trasporti 26 e 27 ottobre: Roma con Atac e Milano con Atm a rischio caos

L’intero comparto dei trasporti sarà interessato dallo sciopero – A rischio treni, bus, metropolitane e aerei – Trasporto locale fermo nelle grandi città: Atac a Roma, Atm a Milano, Gtt a Torino, Ataf a Firenze – Trenitalia e Italo pubblicano la lista dei treni garantiti – Ecco tutte le informazioni per evitare i disagi

Sciopero trasporti 26 e 27 ottobre: Roma con Atac e Milano con Atm a rischio caos

Disagi e caos generalizzato con le più grandi città del paese, Roma e Milano su tutte, a rischio paralisi.

Dalle 21 di giovedì 26 ottobre alle 21 di venerdì 27 ottobre uno sciopero generale rischia di mandare in tilt l’Italia intera. Attenzione però perché gli orari varieranno in base alle città e ai settori di riferimento.

A fermarsi sarà l’intero comparto dei trasporti, da quello locale a quello ferroviario e aereo. Per cercare di ridurre l’impatto della protesta, mercoledì 25 ottobre il ministero delle Infrastrutture, tramite un’ordinanza, ha ridotto la durata degli stop a 4 ore. 

Ad indire la manifestazione è la Confederazione Unitaria di Base (Cub) con il sostegno di Cobas, Sgb, Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti.. Lo scopo è quello di ribellarsi “contro il liberismo, le privatizzazioni, le liberalizzazioni; per cambiare il sistema che genera disuguaglianze salariali, sociali, economiche e di genere e verso i migranti”.

ROMA, SCIOPERO ATAC
Parteciperanno allo sciopero del 27 ottobre i lavoratori di Atac. La municipalizzata capitolina alle prese con il concordato preventivo rende noto che venerdì 27 ottobre, dalle ore 9 alle ore 13, sono a rischio Bus, Tram, metropolitana (linee A, B, B1 e C) i collegamenti ferroviari Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civitacastellana-Viterbo, oltre che i bus periferici della Roma Tpl.

MILANO, SCIOPERO ATM
Fermi anche i dipendenti di Atm. La società fa sapere che “su ordinanza n.189t del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti è stato ridotto a 4 ore. L’agitazione del personale viaggiante e di esercizio sia di superficie sia della metropolitana è pertanto prevista dalle 9 alle 13”.

TORINO, SCIOPERO GTT
Coinvolta nella protesta anche la Gtt, azienda del trasporto pubblico di Torino. Sotto la Mole Antonelliana sono previsti i seguenti orari: 

  • Servizio urbano e suburbano della Città di Torino: dalle ore 15.00 alle ore 19.00
  • Metropolitana: dalle ore 16.00 alle ore 20.00
  • Autolinee extraurbane: dalle ore 10.30 alle ore 14.30
  • sfm1 Pont-Rivarolo-Chieri (ferrovia Canavesana) e sfmA
  • Torino-Aeroporto-Ceres: dalle ore 18.00 a fine servizio.

FIRENZE, SCIOPERO ATAF
Nel capoluogo toscano si fermeranno i lavoratori del Cub dell’Ataf, l’azienda dei bus. 

SCIOPERO 26-27 OTTOBRE, TRENI A RISCHIO 
Ma il settore che più potrebbe risentire delle proteste è quello ferroviario dove l’astensione è fissata lo stesso giorno, il 27 ottobre, dalle 9 alle 13.

Trenitalia fa sapere che la protesta non avrà ripercussioni sull’alta velocità e sulle Frecce, ma forti disagi e cancellazioni potrebbero esserci sui treni regionali. Sarà inoltre assicurato il collegamento fra Roma Termini e l’aeroporto internazionale Leonardo da Vinci di Fiumicino. Sul sito web c’è comunque l’elenco dei treni assicurati in caso di sciopero.

Per quanto riguarda Italo, i disagi dovrebbero essere lievi sull’alta velocità. La società ha pubblicato sul proprio sito una lista dei treni garantiti.
Infine, in Lombardia, parteciperanno allo sciopero anche i dipendenti di Trenord. Previsti disagi e cancellazioni sui treni regionali, suburbani e a lunga percorrenza. 

SCIOPERO 27 OTTOBRE: GLI AEREI

Ridimensionati invece i possibili disagi sul comparto aereo. Enav comunica che lo sciopero dei controllori di volo indetto dai sindacati dal 27 ottobre è stato posticipato al 10 novembre.

Lo sciopero generale  proclamato per venerdì 27 ottobre in tutti i settori pubblici e privati dalle organizzazioni sindacali Cub, SGB, SI-Cobas, Usi-Ait, Slai Cobas, dopo l’ordinanza del Mit è stato ridotto a 4 ore, dalle ore 10 alle ore 14.

Il fermo dei lavoratori del comparto aereo, aeroportuale ed indotto degli Aeroporti della Regione Lombardia previsto anche in questo caso da Cub per 24 ore (dalle ore 00.01 alle ore 23.59 del 27 ottobre) è stato ridotto anch’esso dalle 10 alle 14 di venerdì.

Potrebbero partecipare alla protesta anche il personale di Mistral Air e i lavoratori di Ryanair, stavolta dalle 14 alle 18.

(Ultimo aggiornamento: 14.33 del 25 ottobre).

Commenta