Condividi

Salvare la Terra: Cingolani e Giansoldati al MAXXI

In occasione della mostra Amazonia di Sebastiao Salgado, due incontri per parlare di condizione umana, ambiente e gestione del cambiamento climatico con i due protagonisti e con Giovanna Melandri

Salvare la Terra: Cingolani e Giansoldati al MAXXI

Salvare la Terra, ridurre le emissioni di CO2, proteggere l’Amazonia. A spingere alla riflessione su ecologia, ambiente e clima è la mostra di Sebastiao Salgado – Amazonia, appunto, al MAXXI di Roma fino al 13 febbraio 2022. Con due punti di osservazione diversi e complementari: martedì pomeriggio, alle 18:30 si affronta il tema dell’uomo e della natura, dello spirito e del creato con il libro di Franca Giansoldati “Custodi del creato. Salvare la Terra con la Laudato sì” (ingresso libero).

Il giorno successivo, mercoledì 27 ottobre, appuntamento alle 18 con il ministro per la Transizione ecologica Roberto Cingolani per una conversazione con Giovanna Melandri, presidente della Fondazione Maxxi, “incentrata sulla volontà e sui progetti volti ad affrontare la questione del cambiamento climatico”. Di fronte a un mondo che brucia, è il titolo che fa da sfondo all’incontro, cosa può fare chi ha in mano le leve per decidere? Con quali vincoli? E quali costi? Domande che Cingolani ha ben chiare davanti a sé e che dovrà sciogliere con l’attuazione della transizione energetica e del Piano di ripresa e resilienza affidatogli dal premier Mario Draghi.



Melandri parteciperà anche alla presentazione del libro di Franca Giansoldati, vaticanista del Messaggero, che affronta il tema dell’ecologia integrale proposta da Papa Francesco. Ne discuterà con Padre Enzo Fortunato, francescano conventuale oltre che giornalista e scrittore. La visione è quella di una dimensione completa e solidale per la vita nelle sue varie articolazioni. Il che sta anche spingendo le comunità ecclesiali verso soluzioni praticabili per fronteggiare le emergenze ambientali e sociali: comunità energetiche, zero emissioni, per cominciare. Ma anche comportamenti che spingano la finanza ad indirizzare le risorse verso attività sostenibili o, per esempio, non contaminate da piaghe sociali come quelle del caporalato. Il tema è molto ampio e potrebbe mettere in moto cambiamenti rilevanti.

Commenta