Condividi

Roma, saltano De Dominicis e Olimpiadi

Non c’è pace per la Giunta del Movimento 5 Stelle nella Capitale, dopo che ieri Beppe Grillo aveva salvato le scelte della Raggi di insistere sui due assessori contestati, ovvero Paola Muraro e appunto di Raffaele De Dominicis, che avrebbe dovuto prendere il posto di Marcello Minenna al Bilancio e Partecipate – Ora la retromarcia, con l’intero Direttorio romano del M5S che ha rassegnato le dimissioni in blocco – La burrasca che ha investito i grillini spiana la strada al NO alle Olimpiadi.

Roma, saltano De Dominicis e Olimpiadi

“In queste ore ho appreso che l’ex magistrato e già procuratore generale della Corte dei Conti del Lazio Raffaele De Dominicis, in base ai requisiti previsti dal M5S, non può più assumere l’incarico di assessore al Bilancio della giunta capitolina, pertanto di comune accordo abbiamo deciso di non proseguire con l’assegnazione dell’incarico. Siamo già al lavoro per individuare una nuova figura che possa dare un contributo al programma della giunta su Roma”. Così su Facebook il sindaco di Roma Virginia Raggi.

Non c’è dunque pace per la Giunta del Movimento 5 Stelle nella Capitale, dopo che ieri Beppe Grillo aveva salvato le scelte della Raggi di insistere sui due assessori contestati, ovvero Paola Muraro e appunto di Raffaele De Dominicis, che avrebbe dovuto prendere il posto di Marcello Minenna al Bilancio e Partecipate. Ora la retromarcia, con l’intero Direttorio romano del M5S che ha rassegnato le dimissioni in blocco. In realtà è risultato che De Dominicis era indagato per “abuso d’ufficio”.



Ma la burrasca che ha investito in questi giorni i grillini per i ripetuti passi falsi del sindaco di Roma e del vertice nazionale rischia di provocare altri guai e difatti una fonte ufficiosa del Comune afferma che la Giunta Raggi si prepara a dire di NO alla candidatura per Roma 2024 malgrado il pronunciamento pro-Giochi degli olimpionici medagliati a Rio e di tutto il mondo dello sport. Va in fumo così una grande occasione per Roma e per l’Italia di migliorare la propria immagine internazionale e le conseguenti migliaia di posti di lavoro che i Giochi avrebbero creato.

Commenta