Condividi

Referendum: sconti fino al 70% per chi viaggia in treno e in aereo

Da Trenitalia ad Alitalia, passando per Italo, Trenord e Tirrenia, tutte le principali compagnie del trasporto ferroviario, aereo e marittimo prevedono degli sconti per chi viaggia per andare a votare al referendum del 4 dicembre – Ecco a quanto ammontano e come usufruire delle agevolazioni

Referendum: sconti fino al 70% per chi viaggia in treno e in aereo

La legge non prevede la possibilità per chi vive lontano dal proprio Comune di residenza di votare nella città di domicilio. Gli elettori fuorisede che però hanno intenzione di “tornare a casa” per votare, potranno usufruire delle agevolazioni previste dalle principali compagnie del trasporto ferroviario, aereo e marittimo.

Di seguito, nel dettaglio, gli sconti previsti, il modo di ottenerli e gli accorgimenti da prendere.



REFERENDUM: GLI SCONTI SUI TRENI

Trenitalia, Italo e Trenord hanno stabilito delle agevolazioni per gli elettori che devono tornare nel loro Comune di residenza per esercitare il proprio diritto di voto.

Per quanto riguarda Trenitalia, la società ha previsto degli sconti per “i viaggi di andata e ritorno in 2° classe per tutti i treni del servizio nazionale e per il livello Standard dei Frecciarossa”. Le riduzioni arrivano al 70% del prezzo base “per i treni media-lunga percorrenza nazionale (Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca, Intercity e IntercityNotte) e servizio cuccette” e al 60% 60% sui biglietti per treni Regionali.

Per poter usufruire degli sconti, gli elettori dovranno effettuare il viaggio di andata a decorrere dal decimo giorno antecedente a quello di ritorno fino alle ore 24 del decimo giorno successivo al giorno di votazione (13 dicembre dunque).

Ci sono inoltre delle regole da rispettare: per usufruire delle agevolazioni gli elettori dovranno esibire, nelle biglietterie e nelle agenzie di viaggio autorizzate, i seguenti documenti:

–       documento di identità;

–       documento/tessera elettorale;

–       timbratura tessera elettorale che attesti l’avvenuta votazione, per il viaggio di ritorno.

“Questi documenti – si legge sul sito – insieme ai biglietti relativi al viaggio di andata e a quello di ritorno, dovranno essere presentati al personale di bordo”.

Anche Italo prevede delle agevolazioni di viaggio fino al 60% per chi acquista un biglietto entro il 13 dicembre per raggiungere il proprio Comune di residenza e votare.

Come si legge sul sito, “lo sconto è valido sulle offerte Flex ed Economy, negli ambienti Smart e Comfort. Chi volesse usufruirne deve chiamare Pronto Italo allo 06.07.08, e acquistare un biglietto di “Andata e Ritorno” individuale. Non usufruiscono dello sconto i biglietti di sola andata o cumulativi”.

In questo caso è obbligatorio che gli elettori portino per il viaggio di andata, anche il proprio documento di identità e la tessera elettorale o apposita dichiarazione sostitutiva; mentre per il viaggio di ritorno dovranno essere esibiti il documento di identità e la tessera elettorale con il timbro dell’avvenuta votazione.

Trenord infine prevede una riduzione del 60% sulle tariffe regionali Lombardia.

REFERENDUM: GLI SCONTI SUGLI AEREI 

Per quanto riguarda il trasporto aereo, l’unica compagnia che ha previsto degli sconti per chi deve raggiungere il proprio Comune di residenza per il referendum è Alitalia.

Gli elettori che sceglieranno l’ex compagnia di bandiera potranno usufruire di uno sconto sul biglietto aereo utilizzato per recarsi presso la sede del seggio elettorale.

Sui voli nazionali, la riduzione prevista è pari al 40% sul prezzo base del biglietto di andata e ritorno, escluse le tasse.

Per accedere all’agevolazione, gli elettori dovranno esibire al momento del check-in e dell’imbarco la propria tessera elettorale. Al ritorno, il passeggero dovrà esibire al personale di scalo la propria tessera elettorale regolarmente timbrata e datata dalla Sezione Elettorale che dimostri l’avvenuta votazione.

REFERENDUM: GLI SCONTI SUI TRAGHETTI

Parlando invece delle agevolazioni previste per chi viaggia via mare, Tirrenia prevede uno sconto del 60% sulla tariffa ordinaria per i residenti in Sardegna, Sicilia e Puglia che dovranno tornare a casa per votare. I biglietti dovranno essere acquistati presso le biglietterie della Compagnia.

L’agevolazione è valida per i viaggi effettuati dal decimo giorno precedente le elezioni al decimo giorno successivo.

L’elettore dovrà presentare la propria tessera elettorale (che nel viaggio di ritorno dovrà risultare timbrata) e il proprio documento di riconoscimento.

Commenta