Condividi

Putin 4.0. Da dove arriva e dove vuol portare la Russia Vladimir Putin

Stefano Grazioli nel libro edito da goWare, segue il cammino di VVP dagli inizi a Leningrado fino all’arrivo al Cremlino e cerca risposte al come e al perché la Russia negli ultimi vent’anni si è trasformata al suo interno, ritornando protagonista sulla scacchiera internazionale

Putin 4.0. Da dove arriva e dove vuol portare la Russia Vladimir Putin

Chi è davvero Vladimir Vladimirovich Putin? Da dove arriva e dove vuol portare la Russia? Come mai gode in patria di una grandissima popolarità, mentre in Occidente è considerato un dittatore senza scrupoli? E soprattutto: qual è la realtà, al di là della propaganda e delle fake news? È forse un nuovo zar che si ispira all’azione di Pietro il Grande? Stefano Grazioli, in questo libro agile e aggiornato edito da GoWare, segue il cammino di VVP dagli inizi a Leningrado fino all’arrivo al Cremlino e cerca risposte al come e al perché la Russia negli ultimi vent’anni si è trasformata al suo interno, ritornando protagonista sulla scacchiera internazionale, dalla guerra in Ucraina a quella in Siria. Un serrato racconto in quattro tappe (Putin, Putinismo, Putinomics e Putinofobia) per capire come mai la stragrande maggioranza dei russi dia fiducia incondizionata al presidente ormai al suo quarto mandato e non si preoccupi dei deficit democratici di un Paese ancora in transizione.

Stefano Grazioli (Sondrio 1969), da vent’anni si occupa di spazio postsovietico per media italiani e stranieri. Ha vissuto e lavorato in Germania, Austria, Ucraina e Russia. Oggi risiede a Bonn e fa il pendolare con Sondrio e Mosca, da dove ha seguito sin dai suoi inizi l’ascesa di VVP. È autore di diversi saggi, tra cui Vladimir Putin, la Russia e il nuovo ordine mondiale e Gazprom, il nuovo impero.



Commenta