Condividi

Pop. Vicenza: Atlante subentra a Unicredit e debutta

C’è l’accordo per il subentro del nuovo fondo in relazione agli impegni di garanzia assunti dal gruppo di Piazza Gae Aulenti nell’aumento di capitale di Popolare Vicenza. Aderisce al Fondo anche la Popolare di Sondrio

Pop. Vicenza: Atlante subentra a Unicredit e debutta

Unicredit e Quaestio Sgr, che opera per conto del fondo Atlante, hanno raggiunto un accordo per il subentro del nuovo fondo in relazione agli impegni di garanzia assunti dal gruppo di Piazza Gae Aulenti nell’aumento di capitale di Popolare Vicenza (che vale 1,763 miliardi di euro). E’ il primo banco di prova per il nuovo Fondo che dovrà garantire gli aumenti di capitale delle banche finalizzati allo smaltimento dei crediti in sofferenza (Npl). L’esito della ricapitalizzazione è atteso anche per fissare il prezzo del collocamento in Borsa di Popolare Vicenza fissato per il 3 maggio.

“L’intervento del fondo, che avrà efficacia al raggiungimento degli obiettivi di raccolta minima, è coerente con le sue finalità istituzionali ed è subordinato al conseguimento delle necessarie autorizzazioni e approvazioni da parte delle competenti Autorità (Bce, Banca d’Italia e Consob) ed al rispetto dei vincoli regolamentari del fondo stesso”, si legge nella nota diffusa dalla società di gestione guidata da Alessandro Penati.

L’accordo “prevede, con riferimento all’aumento di capitale finalizzato all’ammissione alla quotazione delle azioni di Banca Popolare di Vicenza Spa, il subunderwriting (subentro) da parte del Fondo Atlante in relazione agli impegni assunti da UniCredit Spa quale garante di tale aumento di capitale”.

Intanto, la Banca Popolare di Sondrio ha manifestato a Quaestio Capital Management il proprio impegno formale a sottoscrivere quote del fondo Atlante per un importo massimo di 50 milioni di euro.

A fine mattinata il titolo in Borsa di Unicredit perde il 3,2%, a 3,326 euro.

Commenta