Condividi

Philip Morris e Ferrari insieme fino al 2021

Rinnovata la partnership tra la multinazionale del tabacco e la scuderia di Formula 1: “La collaborazione dura da oltre 40 anni e da oggi sarà esclusivamente mirata a portare avanti la causa di un mondo senza fumo”, scrive Philip Morris.

Philip Morris e Ferrari insieme fino al 2021

Continua il sodalizio tra Philip Morris International e la scuderia Ferrari: i due partner hanno prolungato la collaborazione fino al 2021. Lo annunciano in due note distinte il team italiano di Formula 1 e la multinazionale statunitense del tabacco, che spiega: “La collaborazione dura da oltre 40 anni e da oggi sarà esclusivamente mirata a portare avanti la causa di un mondo senza fumo, in cui tutti coloro che altrimenti continuerebbero a fumare passino dalla forma più pericolosa di consumo di nicotina – la sigaretta – ad alternative senza fumo potenzialmente meno dannose”.

Philip Morris da qualche anno punta molto sui prodotti senza combustione di tabacco e ha investito 4,5 miliardi sulle alternative alla sigaretta, come ad esempio Iqos, un prodotto ibrido che non è una sigaretta elettronica ma che scalda e non brucia il tabacco, permettendo di conservarne il sapore riducendone però gli effetti nocivi alla salute. Iqos e altri prodotti vengono confezionati in Italia, a Crespellano, nel bolognese, non lontano da Maranello, head quarter della Ferrari.



“Vogliamo dare agli oltre 1 miliardo di fumatori nel mondo l’occasione di scelte migliori e più informate. E sfruttare tutte le risorse disponibili, comprese le nostre attività legate all’automobilismo, per stimolare l’attenzione verso questo cambiamento rivoluzionario a vantaggio dei fumatori, della salute pubblica e della società”, ha detto André Calantzopoulos, l’amministratore delegato di Philip Morris International.

Commenta