Condividi

Nuovi voucher: primo sì della Camera ad alta tensione

La Commissione Bilancio della Camera ha approvato in prima battuta i nuovi voucher, limitati a famiglie, Onlus e imprese di 5 dipendenti ma Pd e centrosinistra si sono spaccati: tre deputati orlandiani del Pd e gli scissioni di Mpd hanno votato contro facendo traballare il Governo.

Nuovi voucher: primo sì della Camera ad alta tensione

I nuovi voucher per i piccoli lavori occasionali fanno il primo passo alla Camera ma fanno traballare il Governo. La Commissione Bilancio li ha approvati limitandoli alle famiglie, alle onlus e alle imprese di 5 dipendenti ma ha spaccato il Pd e la maggioranza di centrosinistra. Tre deputati orlandiani del Pd non hanno partecipato al voto mentre gli scissionisti di Mdp hanno votato contro e rischiano di far traballare il Governo al Senato.

A favore dei nuovi voucher hanno votato 19 deputati e contro 6. A favore si sono schierati il Pd renziano, Ap,  Ala, Scelta Civica, Forza Italia e Lega. Ma la battaglia resta aperta sia nell’aula di Montecitorio che soprattutto al Senato dove la maggioranza è risicata.

Si ricorrerà al voto di fiducia ma Mdp minaccia di non votarla provocando la crisi di governo che potrebbe sancire la fine prematura della legislatura. “Mi auguro però – ha dichiarato il capogruppo del Pd, Rosato- che Mdp mostri senso di responsabilità”. Decisivi i prossimi giorni.

Commenta