Condividi

Netflix, Squid Game spinge utili e abbonati sopra le attese

Trimestre d’oro per Netflix, con guadagni pari a 1,45 miliardi di dollari. A trainare questa crescita la nuova serie sudcoreana Squid Game che fa salire gli abbonati a 213,56 milioni

Netflix, Squid Game spinge utili e abbonati sopra le attese

Netflix chiude il terzo trimestre con utili al di sopra delle aspettative. Il risultato netto si è attestato a circa 1,45 miliardi di dollari, in forte aumento rispetto ai 790 milioni contabilizzati nel terzo trimestre del 2020, con un utile per azione pari a 3,19 dollari, rispetto ai 2,56 dollari attesi. Mentre il fatturato è stato in linea con le aspettative, pari a 7,48 miliardi di dollari, in aumento del 16,3% rispetto ai 6,44 miliardi del corrispondente trimestre dell’esercizio precedente.

Dopo il brusco rallentamento del primo semestre, la società di Los Gatos in California ha raggiunto a fine settembre un totale di 213,6 milioni di abbonati in tutto il mondo. Nonostante il recente aumento del costo degli abbonamenti, il colosso americano dello streaming ha registrato quasi 4,4 milioni di nuovi abbonati nel terzo trimestre dell’anno, battendo ogni previsione degli analisti che prevedevano 3,86 milioni di nuovi utenti nel periodo. Con l’Asia e il mercato Nord americano a guidare l’incremento.



Nel dettaglio, sono circa 73mila i nuovi utenti americani (Canada e Stati Uniti). Ma la crescita maggiore viene dall’Asia con +2,18 milioni di abbonati. Infine, in Europa, Medio Oriente e Africa si sono contanti 1,8 milioni di abbonati in più e circa 300mila quelli dell’America Latina.

A trainare la crescita dell’ultimo trimestre, il successo di diversi contenuti sbarcati recentemente sulla piattaforma, in primis lo show televisivo più visto in oltre 90 Paesi: “Squid Game” prodotta dalla stessa Netflix. E per l’occasione, Reed Hastings, CEO dell’azienda, si è presantato all’appuntamento indossando la tuta della serie.

“Siamo ancora abbastanza piccoli con molte opportunità per crescere. Nel nostro mercato più grande, gli Stati Uniti, siamo a meno del 10% del tempo trascorso davanti alla televisione”, ha dichiarato Netflix commentando il successo della serie sudcoreana.

Secondo gli analisti, il quarto trimestre non sarà da meno. Grazie all’uscita di titoli molto attesi come la seconda stagione di The Witcher e l’ultima stagione de La Casa di Carta. Si prevede un aumento degli abbonati di circa 8,5 milioni, al record del primo trimestre del 2019. Invece, per l’ultimo trimestre dell’anno, Netflix si aspetta un utile per azione di 0,8 dollari e ricavi per 7,71 miliardi.

Commenta