Condividi

Mps, Padoan: avanti con l’Ue sulla ricapitalizzazione precauzionale

Il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan si è recato oggi ad incontro con la responsabile dell’Antitrust europeo, Margrethe Vestager. Argomento del giorno è ancora una volta il Monte dei Paschi. I due hanno discusso di come dare concreta attuazione alla ricapitalizzazione precauzionale della banca toscana.

Mps, Padoan: avanti con l’Ue sulla ricapitalizzazione precauzionale

Il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan si è recato oggi ad incontro con la responsabile dell’Antitrust europeo, Margrethe Vestager. Argomento del giorno è ancora una volta il Monte dei Paschi. I due hanno discusso di come dare concreta attuazione alla ricapitalizzazione precauzionale della banca toscana.

Mps ha infatti chiesto il sostegno dello Stato in seguito ai calcoli derivanti dall’esame della Banca Centrale Europea che, a fine 2016, ha calcolato  8,8 miliardi la carenza di capitale in conseguenza dello stress test europeo.



L’ammanco dovrebbe essere coperto in parte dalla conversione forzosa in azioni di obbligazioni subordinate per 4,3 miliardi, in base alle regole previste dal “burden sharing”, procedura inevitabile per avere accesso ai soldi pubblici. Il ministero dell’Economia invece metterà sul piatto  4,5 miliardi di euro, cui se ne aggiungeranno altri 2 per compensare i risparmiatori titolari di bond subordinati, in modo da evitare contenziosi legali per eventuali vendite inappropriate.

“L’incontro è andato molto bene. Continuiamo a lavorare sui dettagli tecnici”, ha detto Padoan al termine dell’Ecofin.”Si sta lavorando per minimizzare i tempi ma anche per trovare soluzioni stabili, durature e solide”, ha aggiunto sottolineando che “non ci sono termini” per arrivare ad un’intesa con la Commissione. L’iter verso la ricapitalizzazione precauzionale continua. 

Commenta