Condividi

Morgan Stanley sorprende Wall Street con conti da record

Il gigante bancario americano ha pubblicato una trimestrale con dati nettamente superiori alle attese degli analisti – Listini Usa contrastati, crolla Ibm (-7%) – Attesa per il Beige Book della Fed.

Morgan Stanley sorprende Wall Street con conti da record

Dopo JP Morgan, Citi e Wells Fargo, oggi a dominare Wall Street è Morgan Stanley che questa mattina ha pubblicato una trimestrale da incorniciare, battendo nettamente le attese del mercato con risultati positivi in tutti i settori.

Nel dettaglio, il gigante bancario americano ha chiuso il primo trimestre del 2018 con un fatturato a pari a 11,1 miliardi, in netto rialzo dai 9,7 miliardi del 2017.



In salita anche l’utile netto, assestatosi a 2,7 miliardi di dollari, mentre l’utile per azione è pari 1,45 dollari a fronte di una previsione pari a 1,25 dollari. Il risultato si compara con gli 1,9 miliardi dello stesso trimestre dello scorso anno, quando l’EPS è stato di un dollaro per azione. Battuto il consensus anche sul giro d’affari, previsto a 10,36 miliardi di dollari.

In virtù dei dati diffusi, il titolo di Morgan Stanley guadagna attualmente l’1,6% a 54,11 dollari. La prestazione del colosso bancario Usa aveva spinto anche i principali listini di Wall Street che avevano aperto le contrattazioni in rialzo per il terzo giorno consecutivo.

Alle 16.30 il Dow Jones però vira in negativo, cedendo lo 0,05%. Su il Nasdaq, in rialzo dello 0,1%, bene lo S&P 500 che segna +0,2%. In questo frangente occorre segnalare il crollo di Ibm che cede il 7% del suo valore dopo che martedì, 17 aprile, nonostante conti superiori alle attese – ha deluso nelle linee guida per l’anno in corso.

Questa sera alla chiusura dei mercati pubblicheranno i risultati Alcoa e American Express. Ma Wall Street attende anche il Beige Book che la Fed diffonderà alle 14 ora di New York, le 20 in Italia.

Commenta