Condividi

Maltempo: ancora allarme, Po a rischio

Le vittime del maltempo salgono a cinque – Da domani, forte peggioramento a partire dal centro-nord: il sole tornerà solo mercoledì.

Maltempo: ancora allarme, Po a rischio

L’emergenza maltempo non dà tregua e stavolta è il Po a fare paura. Nelle ultime dodici ore il principale fiume italiano ha continuato a ingrossarsi e si prevedono nuovi incrementi nelle prossime 24-48 ore, stando ai dati dell’Aipo, l’Agenzia interregionale per il fiume Po. Nel tratto tra Casalmaggiore e Borgoforte la piena è prossima a livelli di criticità elevata (livello 3). 

“È richiesta – scrive l’Agenzia – la massima prudenza in tutte le aree prospicienti il fiume e in generale in relazione a strutture o attività che possono essere interessate dalla piena. Si consiglia di rivolgersi alle autorità locali di protezione civile in relazione a tutte le situazioni che possano presentare potenziali rischi”. 



Intanto le vittime del maltempo salgono a cinque: l’ultima è un giardiniere 37enne, trovato annegato a Crema, in provincia di Cremona, nei pressi di un mulino invaso dall’acqua. 

Quanto alle previsioni, l’ondata di piogge che ha colpito il nord-ovest del Paese in questi giorni sta scivolando verso le regioni meridionali. In giornata sono previste precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale su Campania, Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia.

Da domani, però, si registrerà un forte peggioramento a partire dal centro-nord, con piogge abbondanti su Liguria, alto Piemonte, Prealpi, Friuli e alta Toscana. Alla fine della giornata di sabato la perturbazione raggiungerà anche Molise, alta Puglia e Campania. I nubifragi proseguiranno fino a martedì, poi da mercoledì la pressione aumenterà su tutta la Penisola riportando il bel tempo.

Commenta