Condividi

Leonardo in crescita nel 2021: ricavi e ordini ok

Il gruppo guidato da Alessandro Profumo prosegue il trend di crescita iniziato nel 2021, specie nel militare dove si attesta a livelli pre-Covid. Redditività in miglioramento – Confermata la guidance 2021 – Impegno in ambito ESG

Leonardo in crescita nel 2021: ricavi e ordini ok

Leonardo promossa con buoni risultati, superiori ai livelli pre-Covid. La società aerospaziale chiude i primi nove mesi dell’anno in attivo con ricavi pari a 9.564 milioni di euro (+6%), trainati dall’andamento dell’Elettronica per la Difesa e Sicurezza, dalla componente Velivoli dell’Aeronautica e solo in parte degli Elicotteri. L’utile netto si attesta a 229 milioni di euro e beneficia, oltre che dell’andamento dell’Ebit pari a 445 milioni di euro (+13%), del minore impatto degli oneri finanziari.

Sul versante della redditività, invece, l’Ebita è stato pari a 607 milioni, in crescita del 22%. per effetto dei maggiori volumi di ricavi e del miglioramento della redditività, cui contribuisce anche il maggiore apporto di tutte le Joint Venture strategiche, con particolare riferimento al settore manifatturiero della Space Alliance ed al GIE ATR, grazie alla progressiva ripresa delle consegne.



A fine settembre 2021 l’indebitamento netto di Leonardo era salito a 4,69 miliardi di euro, principalmente per effetto dell’andamento negativo del flusso di cassa (1,39 miliardi di euro l’assorbimento di cassa nei primi nove mesi del 2021) che risente della consueta stagionalità.

Bene anche il Portafoglio Ordini che risulta in significativo aumento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, pari a 35,2 miliardi di euro.

Leonardo ha confermato le stime finanziarie per il 2021, elaborate in occasione della predisposizione del bilancio del 2020. Nel dettaglio, management prevede ricavi per compresi tra 13,8 e 14,3 miliardi di euro, in crescita rispetto al 2020. Prevista in aumento anche la redditività, con Ebita compreso tra 1,08 e 1,13 miliardi di euro, sostenuta dalla crescita dei volumi e dalla conferma di ottimi livelli di redditività industriale nelle principali aree di business.

L’indebitamento netto dovrebbe ridursi a 3,2 miliardi di euro, assumendo nessun pagamento del dividendo per l’esercizio 2020 e in assenza di operazioni straordinarie, oltre a una generazione di cassa per circa 100 milioni di euro. Leonardo stima ordini complessivi per circa 14 miliardi di euro.

“I risultati dei primi nove mesi sono molto positivi – ha sottolineato Alessandro Profumo, Amministratore Delegato di Leonardo – con una performance superiore ai livelli pre-pandemici nel militare/governativo (87% dei Ricavi di Gruppo), che ha più che compensato il business civile ancora sfidante. Il Portafoglio Ordini garantisce visibilità, la Top line è in crescita così come l’Ebita e il FOCF. Confermiamo la Guidance 2021 e le prospettive di medio-lungo periodo basate su solidi fondamentali di Gruppo. Abbiamo recentemente firmato la prima Revolving Credit Facility “ESG-linked” e siamo stati riconfermati Global Compact Lead a testimonianza dell’impegno continuo riconosciuto in ambito Esg”.

Commenta