Condividi

L’economia in Famiglia: e luce fu…con l’home banking

Il progetto FamilyMI, realizzato da Global Thinking Foundation in collaborazione con la Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio, insieme alla Fondazione Politecnico di Milano, nasce dall’esigenza di offrire un supporto al dibattito sull’evoluzione finanziaria e sulla cosiddetta “financial inclusion” alle famiglie dei Millennials

L’economia in Famiglia: e luce fu…con l’home banking

Nel secondo episodio dell’Economia in Famiglia, Lulù scopre grazie a Giuli che la rivoluzione digitale ha creato nuove opportunità di dialogo con il proprio conto corrente più accessibile grazie all’home banking, ovvero la banca da casa via internet. Quindi Giuli racconta come nel sito FamilyMI abbia imparato cosa è il codice IBAN, poi Giuli e la Mamma rimproverano Lulù di usare la carta di credito senza comprendere appieno come il rischio di “sforare” nelle spese può far perdere l’attenzione sul proprio bilancio delle entrate e uscite e quindi sia più saggio tenere conto della possibilità di evitare di affrontare spese impreviste con piani di accumulo del proprio risparmio.

FamilyMI propone un percorso informativo in modo innovativo ed intuitivo. Si inizia questo percorso con un questionario online sui concetti principali del risparmio ed investimento consapevole, costituto da sette test, ciascuno dedicato ad un argomento: Conto Corrente; Assicurazioni; Obbligazioni; Azioni; Fondi d’Investimento, SICAV ed ETF; Cambi; Certificates.L’esito del singolo test viene collegato, a video/animazioni denominate Pillole Formative di diversa durata e contenuto, per informare in maniera coinvolgente ed interattiva sui concetti di base di economia e finanza. Vedi anche: Global Thinking Foundation.

Guarda anche il primo episodio.

Commenta