Condividi

J&J alza la guidance: 500 milioni dalle vendite del vaccino

Ricavi e utili in rialzo nel terzo trimestre per il colosso farmaceutico Usa – Nel 2021 previste 2,5 miliardi di entrate dalla vendita del vaccino

J&J alza la guidance: 500 milioni dalle vendite del vaccino


Johnson & Johnson ha migliorato la guidance 2021, lasciando invariate a 2,5 miliardi di dollari le previsioni sulle entrate derivanti dalla vendita del suo vaccino monodose contro il Covid-19. 

Scendendo nei dettagli, nel terzo trimestre i ricavi del colosso farmaceutico americano sono saliti del 10,7% a 23,3 miliardi di dollari, un risultato inferiore alle attese degli analisti che si aspettavano 23,8 miliardi di fatturato. Nello stesso periodo, le entrate derivanti dalla vendita del vaccino sono arrivate a 502 milioni di dollari, mentre l’utile per azione adjusted è stato pari a 2,60 dollari, in aumento del 18,2% e superiori alle previsioni del mercato che si fermavano a 2,35 dollari.



“I nostri risultati del terzo trimestre dimostrano solide prestazioni guidate da risultati superiori al mercato nella divisione Pharmaceuticals, alla continua ripresa nel ramo Medical Devices e alla forte crescita nel business Consumer Health”, ha affermato Alex Gorsky, presidente e amministratore delegato.

Per quanto riguarda il 2021, Jonhson & Johnson ha rivisto al rialzo le previsioni per l’utile rettificato annuale, salite a 9,77-9,82 dollari per azione dal precedente 9,60-9,70 dollari per azione. Il gruppo ha migliorato anche l’outlook sul fatturato, passato dalla precedente guidance compresa tra 93,8 miliardi e 94,6 miliardi al nuovo range compreso nella forchetta tra 94,1 e 94,6 miliardi. Mantenuto invariato a 2,5 miliardi il target sulla vendita dei vaccini anti-Covid relativo all’intero 2021.

A New York, a pochi minuti dall’apertura della Borsa americana, il titolo J&J guadagna l’1,86% a 163,10 dollari per azione. 

Commenta