Condividi

Indesit torna all’utile nel 2014

Nei primi nove mesi ha fatto profitti per 3,8 milioni di euro – Migliora anche l’indebitamento finanziario netto, che resta però superiore al mezzo miliardo – Ricavi in calo del 4,2%.

Indesit torna all’utile nel 2014

Torna in utile Indesit. La società di elettronica e elettrodomestici ha registrato nei primi nove mesi del 2014 un utile di 3,8 milioni di euro, a fronte di una perdita, nello stesso periodo dell’anno precedente, pari a 8,2 milioni. La performance arriva nonostante il calo dei ricavi, che sono scesi del 4,2% a 1,88 milioni (-1% a cambi costanti).

L’ebit è salito a 58 milioni dai 43 milioni dei nove mesi 2013 mentre l’ebit adjusted è aumentato a 64 milioni (da 55 milioni). L’indebitamento finanziario netto è pari a 530 milioni, in miglioramento rispetto ai 553 milioni dello stesso periodo del 2013. “Gli obiettivi di redditività del gruppo sono stati conseguiti, principalmente grazie alle politiche selettive di aumento di prezzo e alle azioni di efficienza sui costi del prodotto”, ha commentato Marco Milani, amministratore delegato di Indesit.



La pubblicazione dei conti viene accolta tiepidamente in Borsa: il titolo Indesit Company viaggia dopo le 15 intorno alla parità, a 10,95 euro, poco sopra la soglia dei 10 euro intorno alla quale naviga ormai dalla scorsa primavera.

Commenta