Condividi

HangarBicocca, un anno da record

Un anno da record in HangarBicocca: le installazioni di Tomás Saraceno e di Carsten Nicolai hanno raggiunto 60.000 visitatori e dalla riapertura di aprile registrate 90.000 presenze – Ecco tutti i numeri del 2012: in un anno l’affluenza di pubblico aumentata del 800%.

HangarBicocca, un anno da record

“On Space Time Foam”, l’opera monumentale di Tomás Saraceno formata da settemila metri cubi d’aria, e l’installazione audiovisiva unidisplay di Carsten Nicolai allestite nello spazio espositivo di HanagarBicocca hanno raggiunto 60.000 visitatori richiamando da ottobre, in 4 giorni di apertura alla settimana, da giovedì a domenica,il pubblico italiano e straniero per una media di oltre 2.000 persone al giorno. Una cifra da record per HangarBicocca, lo spazio sostenuto e promosso da Pirelli, ma anche un risultato molto positivo per l’arte contemporanea in generale. Un dato in grado di allinearsi alle affluenze delle mostre più visitate di arte antica e moderna in Italia e nel mondo.

Da aprile 2012, in otto mesi di apertura, i sei progetti espositivi presentati degli artisti internazionali Yervant Gianikian e Angela Ricci Lucchi, Hans Peter Feldmann, Wilfredo Prieto, Ilya e Emilia Kabakov, Carsten Nicolai e Tomás Saraceno hanno infatti richiamato 90.000 persone con accesso gratuito agli spazi di HangarBicocca.



Dal 2011 l’affluenza di pubblico è aumentata in modo esponenziale del 800%.

Anche gli eventi che si sono tenuti in HangarBicocca hanno richiamato una forte attenzione della città di Milano, come la performance di Carsten Nicolai che il 29 novembre ha coinvolto 3.000 amanti della musica elettronica. Numerose sono state nel 2012 le iniziative realizzate per rispondere alle esigenze di un pubblico desideroso di avvicinarsi in modo diretto ai linguaggi dell’arte di oggi. I nuovi format concepiti e proposti come modalità di promozione dell’arte hanno reso HangarBicocca un luogo di fidelizzazione del pubblico e di coinvolgimento non solo per gli addetti ai lavori. Le rassegne di film scelti dagli artisti in mostra, gli incontri con il curatore Andrea Lissoni con visite nello spazio espositivo e successivo momento di confronto durante l’aperitivo e i tour del quartiere in bicicletta hanno totalizzato oltre 1000persone, garantendo il tutto esaurito per ogni appuntamento.  Anche le attività rivolte ai bambini sono state intensificate quest’anno e sono diventate uno degli obiettivi di divulgazione della contemporaneaità per HangarBicocca: hanno ottenuto un risultato positivo coinvolgendo 2.500 giovanissimi partecipanti e 2.100 studenti delle scuole.

I NUMERI DEL 2012

90.000 i visitatori di HangarBicocca dalla riapertura di aprile
800% l’aumento di pubblico rispetto al 2011 
2.500 i bambini e ragazzi coinvolti
2.100 studenti delle scuole
1.000 i partecipanti alle iniziative parallele: rassegne di film, visite guidate,  tour in bici
3.000 i fruitori della performance di Carsten Nicolai del 29 novembre
60.000 i visitatori dei progetti espositivi di Tomás Saraceno e Carsten Nicolai da ottobre
2.000 persone la media giornaliera da ottobre dei visitatori delle installazioni di T.Saraceno e C.Nicolai

Durante le feste di Natale HangarBicocca è sempre aperto
Durante le festività di dicembre, HangarBicocca continuerà la sua programmazione con i consueti orari di apertura dal giovedì alla domenica, dalle 11 alle 23, senza sospendere le varie attività griatuite per famiglie, giovani, appassionati d’arte o semplici curiosi. Si svolgeranno normalmente nel weekend i percorsi creativi di HB Kids per bambini e ragazzi, si terranno le proiezioni di film d’animazione adatti a tutta la famiglia, le visite guidate alla scoperta delle installazioni permanenti come alle mostre temporanee, e ovviamentre saranno accessibili e visitabili le grandi installazioni di Carsten Nicolai e di Tomás Saraceno. Anche il Dopolavoro Bicocca, il ristorante bistrot di HangarBicocca, garantisce un servizio di caffetteria e ristorante aperto a tutti fino alle 24.  

Pirelli e l’arte contemporanea
Il programma di mostre e attività gratuite è reso possibile grazie al sostegno di Pirelli che garantisce la qualità internazionale della programmazione e la possibilità di produrre installazioni site-specific progettate e realizzate internamente: un contributo che fa di questa istituzione una vera e propria officina progettuale i cui processi di ricerca e di innovazione ben riflettono i valori dell’impresa.

Commenta