Condividi

Grecia, Admie: offerta Cina supera Terna

La cinese State Grid scende in campo e presenta l’offerta per il 24% di Admie, il gestore della rete greca di trasporto elettrico

Grecia, Admie: offerta Cina supera Terna

Terna rischia di perdere Admie, la società pubblica che gestisce la rete di trasmissione elettrica in Grecia.

Public Power Corporation (Ppc), controllata al 51% dal governo di Atene, ha dichiarato a mercati chiusi di aver ricevuto dal colosso cinese State Grid una proposta da 320 milioni di euro per il 24% del capitale di Admie. La quota di minoranza della società che gestisce la rete di trasmissione elettrica in Grecia è stata messa in vendita nell’ambito della procedura di gara internazionale lanciata lo scorso 12 luglio dalla stessa Ppc in qualità di unico azionista. L’operazione rientra nel processo di privatizzazioni avviato dal governo greco per rimettere in sesto i conti pubblici.

L’offerta di State Grid rischia dunque di mettere fuori gioco quella congiunta di Terna e F2i SGR, anche se la decisione finale del Consiglio di amministrazione di Ppc sulla vendita della quota di minoranza di Admie sarà presa il prossimo 31 ottobre, con l’Assemblea degli azionisti che si pronuncerà non prima del 24 novembre.

La probabile acquisizione del 24% del capitale della società che gestisce la rete di trasmissione elettrica da parte di State Grid rappresenterebbe una brutta notizia per i titoli del gruppo guidato da Matteo Del Fante, dato che ridimensionerebbe i progetti di crescita all’estero. Alle ore 10:13 le azioni Terna fanno +0,13%, a fronte di un rialzo dello 0,4% del Ftse Italia Servizi Pubblici.

Commenta