Condividi

FIRSTonline: nuovo record di visite a febbraio, oltre 2 milioni

FIRSTonline ha stabilito a febbraio il record di visite dirette che hanno raggiunto i 2 milioni e 151.836 unità, con un incremento di 560 mila sul mese precedente e una media giornaliera di oltre 70 mila – In termini aggregati i contatti sono saliti per la prima volta a oltre 2 milioni e 700 mila

FIRSTonline: nuovo record di visite a febbraio, oltre 2 milioni

L’escalation di FIRSTonline, il web journal indipendente di economia e finanza che si avvia a festeggiare il suo ottavo compleanno, non conosce soste. A febbraio FIRSTonline ha stabilito il massimo storico di visite dirette, che per la prima volta hanno superato i 2 milioni e hanno raggiunto quota 2 milioni e 151 mila e 836 con un aumento di 560 mila visite rispetto al mese precedente (a gennaio erano state 1.591.135) malgrado febbraio abbia tre giorni in meno di gennaio.

In sostanza, le visite medie giornaliere di FIRSTonline sono ormai più di 70 mila al giorno, che diventano poco meno di 100 mila se si ragiona in termini aggregati e cioè se alle visite dirette sul sito si aggiungono i contatti sui social e sulle altre piattaforme in cui i contenuti di FIRSTonline sono distribuiti. A febbraio tra visite dirette, contatti su Facebook (95.030), sul portale Msn di Microsoft Italia (413.153) e sui siti gemelli appena nati e editi da FIRSTonline (47.239 visite tra FIRST Arte, First&Food e FIRST Tutorial) si arriva infatti a un totale aggregato di 2 milioni e 705.258 visite, che lascia intravvedere in un futuro non lontano la soglia dei 3 milioni/mese di contatti e che rappresenta un incremento di quasi mezzo milione di contatti rispetto al mese precedente (a gennaio 2. 222.380 senza i tre siti gemelli).



Il successo di febbraio è un punto di partenza verso nuovi traguardi ma fin da ora premia il giornalismo di qualità e di servizio su cui FIRSTonline e i suoi siti gemelli puntano fin dal nascita con un’offerta informativa che fa dell’indipendenza di giudizio, dell’affidabilità, della competenza professionale e della fantasia creativa i suoi inconfondibili tratti identitari.

A febbraio i driver delle visite – trascinate anche dai nuovi video – sono stati i servizi sulle pensioni, sul reddito di cittadinanza, sull’ecotassa, sull’occupazione, sui prezzi delle sigarette e sugli effetti della Brexit, a testimonianza del fatto che anche nella giungla della Rete si può fare giornalismo di qualità e di pubblica utilità perchè tra i lettori, soprattutto giovani, c’è un grande desiderio di informazione ma anche il bisogno di andare sul sicuro e di non dover perdere tempo per accertare se una notizia è vera o falsa perchè quel che si pubblica è stato rigorosamente controllato. Ma c’è anche il bisogno di non restare alluvionati dalla pioggia di notizie e di individuare facilmente quelle davvero importanti. E’ il mestiere che FIRSTonline fa ogni giorno e il successo di pubblico è il miglior riconoscimento che possa arrivare a tutto il team di giornalisti e tecnici che con passione crea il prodotto di ora in ora.

Commenta