Condividi

Enel Gp, parco eolico Usa alimenterà 1.500 negozi Gap

Il parco Aurora nel North Dakota avrà una capacità da 299 MW e sarà pronto entro il 2020: fornirà energia all’azienda di abbigliamento, coprendo quasi la metà del fabbisogno di Gap in tutto il mondo.

Enel Gp, parco eolico Usa alimenterà 1.500 negozi Gap

Attraverso la controllata Enel Green Power North America, Enel Green Power ha avviato un altro progetto di energia rinnovabile negli Stati Uniti: si tratta in questo caso della costruzione di un parco eolico in North Dakota da 299 MW. L’infrastruttura, che dovrebbe entrare a pieno regime per fine 2020 e che richiederà un investimento di circa 450 milioni di dollari, porterà ad una capacità totale di oltre 1,5 GW i progetti di eolico e solare del gruppo italiano in territorio americano.

L’impianto del North Dakota si chiama Aurora ed è supportato da un nuovo contratto di fornitura di energia elettrica (PPA) che prevede la vendita dell’energia prodotta da una parte dell’impianto all’utility locale Basin Electric Power Cooperative, e che fa seguito al contratto di fornitura energetica virtuale già siglato in precedenza durante l’anno con Gap Inc. Nel dettaglio, il contratto di fornitura di energia elettrica con Basin Electric Power Cooperative, della durata di 23 anni, prevede l’acquisto dell’energia immessa nella rete da una sezione da 142 MW del parco eolico Aurora.



Oltre che da Aurora, Basin Electric acquista anche tutti i 150 MW della produzione elettrica del parco eolico Lindahl di EGPNA, anch’esso nel Dakota del Nord. Per quanto riguarda l’azienda di abbigliamento Gap, Enel Green Power North America gli venderà l’energia prodotta da una sezione da 90 MW del progetto Aurora, nel quadro di un contratto di fornitura elettrica virtuale della durata di 12 anni siglato ad agosto di quest’anno. L’energia acquistata da Gap Inc. è sufficiente ad alimentare oltre 1.500 negozi, equivalenti a circa il 50% del fabbisogno di elettricità degli oltre 3.300 punti vendita gestiti da Gap Inc. nel mondo. La produzione elettrica dovrebbe raggiungere circa 400 GWh all’anno, equivalente a evitare l’emissione di circa 262mila tonnellate di CO2 ogni anno.

“La costruzione di Aurora – commenta Antonio Cammisecra, CEO di Enel Green Power – dimostra la forza di Enel Green Power come azienda integrata in grado di occuparsi dello sviluppo, della realizzazione e dell’esercizio di impianti in Nord America, espandendo la nostra presenza nelle principali regioni e fornendo soluzioni flessibili, appositamente pensate per aiutare i clienti commerciali a raggiungere i propri obiettivi di sostenibilità. Grazie alle nostre competenze nel campo delle energie rinnovabili e alle positive prospettive economiche di lungo termine per il settore, questo progetto rappresenta un ulteriore esempio di collaborazione tra aziende e utility, con l’obiettivo di sfruttare l’energia rinnovabile sia per le sue caratteristiche di sostenibilità sia per la sua redditività economica.”

Commenta