Condividi

Enav e Leonardo: in Puglia debuttano gli elicotteri satellitari

Il sistema di ultima generazione debutta nel collegamento tra Foggia e le Isole Tremiti: più sicurezza, meno inquinamento e meno impatto acustico.

Enav e Leonardo: in Puglia debuttano gli elicotteri satellitari

E’ un sistema di ultimissima generazione (PBN, cioè Performance Based Navigation) ed è stato messo apunto da Enav, la società che gestisce il traffico aereo civile, e Leonardo: il primo elicottero AW169, dotato di navigazione satellitare di ultima generazione e di un’avanzata avionica di bordo, debutta sul collegamento tra Foggia e Isola S. Domino, nell’arcipelago delle Tremiti. Il servizio è gestito da Alidaunia, società che fornisce il trasporto da e per le isole Tremiti oltre che attività di elisoccorso per la relativa popolazione.

“Le procedure di volo PBN – spiega una nota – contribuiscono in modo significativo all’ottimizzazione ed efficientamento nell’uso dello spazio aereo. Esse infatti garantiscono un incremento della sicurezza delle operazioni di volo grazie alla più elevata precisione nella navigazione e nelle procedure di avvicinamento e atterraggio, fondamentale in particolare in condizioni meteo complesse, superando i più tradizionali sistemi basati su stazioni a terra (le cosiddette “radioassistenze”)”. Consentono inoltre di ridurre le emissioni inquinanti e l’impatto acustico grazie a rotte dedicate che consentono anche una riduzione del consumo di carburante. 



Gli ambiti applicativi di questi elicotteri sono, come detto, molteplici: non solo trasporto passeggeri e soccorso ma anche operazioni di protezione civile, sorveglianza e antincendio in tutte le condizioni meteo, di giorno e di notte. Il collegamento Foggia-S. Domino, conclude la nota, è il primo elemento di un network di rotte che si sta sviluppando sul territorio regionale a supporto alle operazioni elicotteristiche della Rete Eliportuale Puglia. Le procedure, validate con successo utilizzando un elicottero di ultima generazione Leonardo AW169, sono il frutto della collaborazione tra Alidaunia e EGSA (European Global Navigation Satellite Systems Agency) nell’ambito del progetto PHAR (PBN for Hems in the Apulia Region).

Commenta