Condividi

Elezioni 2018: gli sconti su treni, aerei, navi e autostrade per chi torna a casa

I cittadini che vivono lontano dal loro Comune di residenza e intendono andare a votare potranno contare su agevolazioni di viaggio con sconti che arrivano fino al 70% del prezzo del biglietto – Ecco tutto ciò che serve sapere

Elezioni 2018: gli sconti su treni, aerei, navi e autostrade per chi torna a casa

Coloro che dovranno tornare a casa per votare nell’ambito delle elezioni politiche del 4 marzo potranno contare su agevolazioni tariffarie che consentiranno di acquistare i biglietti di treni, aerei e navi, o di pagare il pedaggio autostradale, usufruendo di uno sconto sul prezzo dei ticket.

Lo ha stabilito la circolare n.13/2018 della direzione centrale dei Servizi elettorali che indica inoltre termini temporali per chiedere le agevolazioni e le modalità per ottenerle.



Le agevolazioni non valgono solo per le elezioni politiche ma anche per le elezioni regionali che si terranno sempre il 4 marzo in Lombardia e Lazio.

Elezioni 4 marzo: gli sconti sui treni, Trenitalia, Italo e Trenord

Trenitalia prevede le agevolazioni “Viaggi per gli elettori”. Nel dettaglio, i residenti in Italia possono ottenere “esclusivamente per viaggi di andata e ritorno in 2°classe per tutti i treni del servizio nazionale e per il livello Standard dei Frecciarossa, le seguenti riduzioni: 70% del prezzo Base per i treni media-lunga percorrenza nazionale (Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca, Intercity e IntercityNotte) e servizio cuccette; riduzione 60% sui biglietti per treni Regionali”.

Ci sono però dei limiti temporali da rispettare. Secondo le istruzioni fornite da Trenitalia, “il viaggio di andata può essere effettuato dal decimo giorno antecedente il giorno di votazione (questo compreso) e quello di ritorno fino alle ore 24 del decimo giorno successivo al giorno di votazione (quest’ultimo escluso)”.

Per quanto riguarda Italo, i viaggiatori potranno invece contare su uno sconto del 60% su ogni biglietto acquistato dal 12 gennaio al 04 marzo in tariffa Flex o Economy, per viaggiare dal 23 febbraio al 13 marzo.

In entrambi i casi a bordo del treno sarà necessario esibire il proprio documento elettorale e la tessera elettorale con il timbro dell’avvenuta votazione. Per il viaggio d’andata basterà anche una dichiarazione sostitutiva.

Riduzione del 60% sulle tariffe regionali an che per Trenord, che sarà valida sui biglietti nominativi di andata e ritorno, in seconda classe, eccezion fatta per i treni del servizio aeroportuale Malpensa Express

Elezioni 4 marzo: gli sconti sugli aerei

Le agevolazioni di viaggio saranno valide solo se si sceglie Alitalia. Previsto uno sconto massimo di 40 euro sul prezzo base del biglietto di andata e ritorno escluse le tasse e i supplementi, per un volo nazionale. Il biglietto dovrà essere acquistato entro il 4 marzo per partire tra il 24 febbraio e il 4 marzo e rientrare dal 4 al 10 marzo.

“Al momento del check-in e dell’imbarco al passeggero – fa sapere Alitalia – verrà semplicemente chiesto di esibire la propria tessera elettorale. Qualora l’elettore ne sia sprovvisto per il viaggio di andata, sarà necessario sottoscrivere una dichiarazione sostitutiva da presentare al personale di scalo. Al ritorno, il passeggero dovrà esibire la propria tessera elettorale regolarmente timbrata e datata dalla Sezione Elettorale, dimostrando così l’avvenuta votazione”.

Elezioni 4 marzo: gli sconti per chi viaggia via mare

Tirrenia – Società Compagnia Italiana di Navigazione che effettua i collegamenti con la Sardegna, la Sicilia e le Isole Tremiti prevede una riduzione del 60% sulla tariffa ordinaria. A coloro che “abbiano diritto alla tariffa agevolata in qualità di residenti, le biglietterie autorizzate applicheranno sempre la relativa tariffa residenti tranne che la tariffa elettori” risulti più vantaggiosa”.

Lo sconto sarà valido in prima e seconda classe e sarà valido per 20 giorni. L’agevolazione “viene accordata dietro presentazione della documentazione elettorale e di un documento di riconoscimento. Nel viaggio di ritorno dovrà essere esibita la tessera elettorale, recante il timbro dell’ufficio elettorale di sezione”.

Le stesse regole saranno valide per la Società Caronte & Tourist Isole Minori (che assicura il servizio pubblico di linea tra la Sicilia e le sue isole minori).

Elezioni 4 marzo: gli sconti sulle autostrade

Le agevolazioni non riguardano coloro che risiedono in Italia, ma lontano dal Comune in cui votano. Pedaggio gratuito invece per i residenti all’estero con esibizione della documentazione elettorale. Per il viaggio di andata, le agevolazioni saranno valide dalle ore 22 del quinto giorno antecedente il 4 marzo e, per il viaggio di ritorno, fino alle ore 22 del quinto giorno successivo a quello di chiusura delle operazioni di votazione.

Commenta