Condividi

Dow Jones sfonda quota 20 mila punti: è il record di sempre

Meno di una settimana dopo l’insediamento di Donald Trump alla Casa Bianca, e dopo esserci andato vicinissimo nelle ultime settimane (il precedente record era 19,999 punti), l’indice di Borsa statunitense ha finalmente messo a segno il primato all-time, superando la fatidica soglia in apertura di seduta – Effetto traino sul FtseMib.

Dow Jones sfonda quota 20 mila punti: è il record di sempre

Il Dow Jones può finalmente brindare. Dopo diverse settimane di attesa, andando di record in record senza però mai raggiungere la fatidica soglia psicologica dei 20mila punti, l’indice industriale di Wall Street ce l’ha fatta: pochi giorni dopo l’insediamento alla Casa Bianca di Donald Trump, che ha evidentemente iniziato col piede giusto, creando un clima di ottimismo sui mercati ad esempio dopo aver incontrato ieri gli imprenditori del settore automobilistico, il DJ ha messo a segno una seduta al rialzo toccando subito in apertura i 20014.86 punti, con un rialzo di mezzo punto percentuale rispetto alla chiusura di ieri, quando aveva chiuso a 19,994.48 punti. L’exploit di Wall Street ha subito contagiato il FtlseMib che a un’ora dalla chiusura è in rialzo dell’1%.

A trascinare al rialzo decisivo l’indice statunitense è stato in particolare un titolo del settore chimico: EI DuPont de Nemours & Co, che guadagna in apertura il 4,5%, seguito da Ibm che sale quasi del 3%. Bene anche Intel e American Express mentre in territorio pesantemente negativo c’è solo la società di comunicazioni Verizon, che registra un calo del 4,3%.

Commenta