Condividi

Dns-Changer, il virus che lunedì 9 potrebbe uccidere il tuo computer

Tutti i computer infettati dal virus Dns-Changer saranno disconnessi dall’Fbi lunedì – Se il tuo pc ha contratto il virus, tra tre giorni non potrai più navigare – Scopri se il tuo pc è infetto e scarica il tool per disattivarlo.

Dns-Changer, il virus che lunedì 9 potrebbe uccidere il tuo computer

Lunedì 9 luglio diremo addio al virus che ha fatto il giro del mondo. E con lui a 275mila computer. DNS-Changer è un programma che modifica le impostazioni di rete dei pc o dei router collegati. Il virus cambia le impostazioni dei Dns (Domain name server), i server dei nomi di dominio che consentono la corretta navigazione trasformando i nomi dei siti web in indirizzi Ip. In questo modo, ogni volta che si digita il nome di un sito Internet il virus Dns Changer trasforma quel nome rimandando a pagine di un sito web manipolato. Il problema è che l’utente non se ne rende conto perché visualizza una pagina uguale, nell’aspetto, a quella originale. Eppure in questo modo, attraverso il canale della pubblicità, gli autori del virus hanno raccolto circa 14 milioni di dollari. 

Nel novembre 2011, l’Fbi ha arrestato gli autori del Dns-Changer: sei ragazzi estoni, virtuosi dell’informatica. Ma i problemi hanno continuato sulla rete: tutti i computer infetti continuano a connettersi sul web attraverso un Dns corrotto. Per questo lunedì 9 luglio l’Fbi prenderà una decisione tanto risoluta quanto tragica: disattiverà tutti i computer infetti e questi non saranno più in grado di navigare. E’ l’unico modo per sterminare questo virus che altrimenti rischia di continuare a rigenerarsi. Secondo le stime dell’Fbi, oggi sono circa 275mila i computer infetti in tutto il mondo. 

Per evitare ogni dubbio clicca qui per verificare che il tuo computer non sia infetto. Nel caso in cui il test rilevasse che il tuo pc è stato attaccato dal Dns scarica questo tool per rimuoverlo.  

One thought on “Dns-Changer, il virus che lunedì 9 potrebbe uccidere il tuo computer

Commenta