Condividi

Cnh, il Ceo se ne va a sorpresa e il titolo cade in Borsa

A sorpresa, il ceo di Cnh (gruppo Exor), Richard Tobin, annuncia le sue dimissioni: andrà a lavorare in un’impresa di Chicago – Il titolo è tra i peggiori del Ftse Mib – Tobin resterà in carica fino all’assemblea di aprile, ma Chn ha già trovato un sostituto ad interim.

Cnh, il Ceo se ne va a sorpresa e il titolo cade in Borsa

Dimissioni a sorpresa al vertice di Cnh Industrial. La società ha fatto sapere che l’amministratore delegato, Richard Tobin, ha deciso di lasciare il suo posto per andare a lavorare in un’altra impresa di Chicago.

Il mercato non ha reagito bene alla notizia. Dopo aver aperto in ribasso di oltre due punti percentuali, a due ore dalla chiusura il titolo in Borsa di Cnh Industrial cede l’1,7%, a 10,57 euro. Si tratta di uno dei peggiori ribassi sul Ftse Mib.



L’azienda ha nominato Ceo ad interim Derek Nielsen, fino ad oggi Chief Operating Officier Emea.

In ogni caso, Tobin – che aveva assunto la carica di Ad nel 2013 – rimarrà formalmente in carica fino all’assemblea del 27 aprile 2018, ben oltre la presentazione dei conti del primo trimestre 2018, in calendario per il 31 marzo.

“Rich e io abbiamo lavorato insieme per oltre vent’anni in diverse aziende e settori industriali e gli auguro tutto il meglio per il prossimo capitolo della sua carriera – ha commentato Sergio Marchionne – Ad del gruppo Fca e presidente di Cnh Industrial – Una delle più importanti qualità di un leader, e di quelle che durano nel tempo, è lo sviluppo delle persone che guidi. Rich ha lavorato duro nel costruire in Cnh Industrial una forte squadra, di cui fa parte Derek Neilson, che opererà come Ceo ad interim mentre il consiglio d’amministrazione procederà all’individuazione di un nuovo Ceo. Derek porta con sé una vasta esperienza sui prodotti e sul profilo geografico dell’azienda e assicurerà una transizione nella continuità mentre finalizziamo la nostra decisione sulla posizione di Ceo, attraverso il processo di governance del consiglio di amministrazione”.

Secondo gli analisti di Equita, l’uscita “a sorpresa” di Tobin “sembrerebbe una scelta personale, ma inevitabilmente potrebbe suscitare incertezza nel breve periodo”.

Commenta