Condividi

Car sharing, Enjoy sbarca a Firenze: flotta da duecento Fiat 500 e nuove partnership commerciali

Il capoluogo toscano è la terza città, dopo Milano e Roma, a rivoluzionare la propria mobilità con un servizio di car sharing caratterizzato dall’iscrizione gratuita e completamente online – Lo aveva già fatto a maggio con Car2go, la concorrente tedesca (fa capo al gruppo Daimler) che va verso il milione di utenti nel mondo – Fiat 500 contro Smart.

Enjoy, il car sharing di Eni realizzato in partnership con Fiat e Trenitalia, approda a Firenze, dove è attivo già da qualche giorno, con una flotta che a pieno regime conterà duecento Fiat 500. Il capoluogo toscano è dunque la terza città, dopo Milano e Roma, a rivoluzionare la propria mobilità e quella dei suoi cittadini con un servizio di car sharing caratterizzato dall’iscrizione gratuita e completamente online: lo aveva già fatto qualche mese fa con la concorrente Car2Go (società tedesca che fa capo al gruppo Daimler e che mette a disposizione le Smart Mercedes), ora anche con l’offerta privata tutta italiana.

La presentazione ufficiale è avvenuta oggi presso la Sala d’Arme di Palazzo Vecchio in Piazza della Signoria, alla presenza del Sindaco di Firenze, Dario Nardella e dei rappresentanti di Eni, Fiat e Trenitalia. Modalità e caratteristiche del car sharing Enjoy a Firenze sono le medesime già in vigore a Milano e Roma: si può visualizzare l’auto più vicina e prenotarla con l’app per smartphone (Android, iOS e Windows Phone) o tramite il sito internet enjoy.eni.com. E’ possibile sceglierne anche una libera lungo la strada, ingaggiarla e iniziare subito il noleggio.



Le auto hanno libero accesso e transito in ZTL e possono essere rilasciate al termine dell’utilizzo (oppure anche in modalità “sosta”) in qualsiasi parcheggio consentito all’interno dell’area coperta dal servizio (che per Firenze è di circa 56 kmq), compresi gli spazi riservati ai residenti e quelli a pagamento delimitati da strisce blu. Tutte le Fiat 500 della flotta fiorentina sono omologate euro 6, hanno i sensori di parcheggio e sono equipaggiate per trasportare fino a quattro persone. Anche le tariffe sono analoghe a quelle dei capoluoghi laziale e lombardo: 25 centesimi al minuto in movimento (per i primi 50 km, dopo i quali si applica anche il costo al km di 25 centesimi) e 10 centesimi al minuto quando si decide di lasciare l’auto noleggiata in modalità sosta. La tariffa è all inclusive, perché comprende anche le spese di assicurazione, manutenzione, carburante e parcheggio.

Firenze sarà dunque il banco di prova di una nuova tendenza, che ad oggi tra Milano e Roma ha totalizzato (per quanto riguarda Enjoy) complessivamente 185 mila iscritti e 1 milione e mezzo di noleggi: analogo è il riscontro della concorrente Car2Go, che punta al milioni di utenti in tutti i Paesi dove è presente (tra Europa e Nordamerica) entro la fine del 2014.

Enjoy ha approfittato dell’inaugurazione toscana per comunicare la firma di tre nuove partnership commerciali: grazie a Vodafone, il cui brand sarà presente sulle vetture a cominciare dalla flotta attiva su Firenze, i nuovi iscritti già clienti dell’operatore telefonico otterranno un welcome voucher di 10 euro. Inoltre American Express permetterà ai suoi clienti di utilizzare la propria carta di credito per l’iscrizione al car sharing Enjoy. Infine gli iscritti al programma Priceless Cities di MasterCard, che si registrano al car sharing Enjoy, riceveranno un bonus di benvenuto del valore di 10 euro.

Commenta