Condividi

Botticelli, rientra a New York la Madonna Rockefeller

Sta per concludersi il Tour “Old Master Week” che ha visto la Madonna di Botticelli in giro per il mondo, una sorta di viaggio nel Rinascimento e nelle tradizioni artistiche che fiorirono in Europa tra il 1300 e il 1600.

Botticelli, rientra a New York la Madonna Rockefeller

Il 30 gennaio 2013 Christie’s presenta un’asta del tutto eccezzionale che vede la presenza di una selezione di dipinti, opere su carta e altre opere, dei più grandi maestri dell’epoca, che erano attivi in ??tutta Italia, Germania, Paesi Bassi e Francia. ?

Tra le attrazioni della vendita rinascimentale vi è una splendida madonna di Sandro Botticelli  “Madonna col Bambino e San Giovannino Battista” stimata: 5,000,000-7,000,000 USD, che dopo un tour di esposizione  (Hong Kong, Londra e Mosca) rientra a New York per essere messa all’incanto.



Trattasi di un’opera che fu realizzata per un committente privato ad uso devozionale e raffigura la Madonna col Bambino e il giovane San Giovanni Battista, un soggetto popolare di Firenze, visto che egli fu anche il santo patrono della città. Il sentimento tenero tra madre e figlio è qui combinato con un’allusione alla risurrezione nella tomba che appare scolpita con un rilievo classico, proprio dietro alle figure. Il velo diafano che cade sopra la testa della Madonna significa la sua purezza, in quanto rappresenta il copricapo portato da donne fiorentine non sposate.

Il dipinto è disponibile sul mercato con una provenienza molto importante, essendo stato acquisito nei primi anni 1930 da Lord Duveen by John D. Rockefeller e restando nella famiglia Rockefeller per circa 50 anni. Solo recentemente è passato in una collezione privata di New York portando comunque con se il nome “la Madonna Rockefeller” e che probabilmente manterrà per sempre.

Nel corso degli anni, il dipinto è stato oggetto di continui studi di esperti di spicco nel campo della pittura rinascimentale italiana. Nel 1979 Ronald Lightbown inserirì il dipinto nella monografia anche se non del tutto convinto dell’esatta attribuzione, in quanto lo aveva visto solo in fotografia. Solo nel 1989 dopo averlo visto personalmente, ogni suo dubbio scomparì, pubblicandolo così nelle monografia di Botticelli, come opera del Maestro e riportando questo elogio:

“Il paesaggio è reso come un volo d’uccello dalla loggia, è immerso in una luce del tramonto dolce che è molto caratteristica di questo momento nell’arte di Botticelli di sensibilità accresciuta alla suggestione emotiva e drammatica della luce e delle tenebre “.

“Madonna col Bambino e San Giovannino Battista” è stato più volte esposto in musei e mostre di rilievo, tra cui la Mostra Botticelli e Filippino, Passione e Grace nel XV secolo Pittura fiorentina, tenutasi a Palazzo Strozzi a Firenze.

Il tour mondiale che ha visto l’anteprima di Christie Rockefeller Center si può considerare la prima grande mostra di New York del dipinto e la sua prima visione in Hong Kong e Russia.

Nicholas Hall, International Co-Presidente degli Antichi Maestri e arte del 19 ° secolo, commenta: “La Madonna Rockefeller è un esempio raro e importante dello stile maturo di Botticelli, che detiene ora il suo giusto posto, ed è frutto di continui studi, tra cui Lightbown, Larry Kanter di Yale, e Everett Fahy di New York, Metropolitan Museum” 

La Madonna Rockefeller e altri opere rinascimentali saranno di ritorno ed esposte dal 26 al 29 gennaio 2013 a New York da Christie’s. 

Commenta