Condividi

Bot da record, in Borsa vola Mediaset

Nuovo minimo storico di rendimento per il BoT semestrale che nell’asta di oggi è sceso allo 0,309%, 18 punti base in meno rispetto all’asta precedente – A Piazza Affari la migliore blue chip è Mediaset: il fermento è giustificato dall’interesse di Al Jazeera per Premium mentre si attende ancora la decisione sui diritti tv della Serie A

Bot da record, in Borsa vola Mediaset

L’INTERESSE DI AL JAZEERA FA VOLARE MEDIASET +4,6%
I BOT A 6 MESI FANNO CROLLARE OGNI RECORD: 0,309%

Nuovo minimo storico di rendimento per il BoT semestrale che nell’asta di oggi ha spuntato un rendimento lordo dello 0,309%, 18 punti base in meno rispetto all’asta precedente e ben al di sotto il precedente record storico dello 0,455% segnato lo scorso febbraio. Molto sostenuta la domanda che si e’ attestata a 12,99 miliardi di euro a fronte dei 7,5 miliardi offerti e assegnati dal ministero dell’Economia.



Meno brillante la cornice del mercato azionario. Piazza Affari è in lieve ribasso -0,14%, indice Ftse Mib a quota 21442. Poco mosse le altre Borse europee che non hanno seguito l’onda del Nasdaq (ai massimi da 14 anni) e dei mercati asiatici in forte ascesa (Hong Kong +1,4%). Londra segna +0,14, Parigi -0,11%, Francoforte -0,17% . Madrid sale dello 0,24%.

A Milano la migliore blue chip è Mediaset +4,58%, nell’attesa della decisione della Lega Calcio sull’assegnazione dei diritti tv della Serie A che è slittato a mezzanotte. Ma il fermento è giustificato soprattutto dall’interesse di Al Jazeera per Premium.

Nel comparto bancario si ferma finalmente la fran di Mps +0,7%.

Intesa avanza dello 0,2%, Unicredit -0,5%.

Scendono Banco Popolare -1,6% e Ubi -2%.

Fra i titoli industriali, StM ha annullato i guadagni. Finmeccanica sale dello 0,7% Ansaldo Sts guadagna lo 0,5%.

Fiat arretra dello 0,5%, Pirelli +0,2%.

Ferma Telecom Italia +0,16% in attesa del cda.

Variazioni contenute per Enel -0,3% ed Eni +0,2%. Saipem sale dell’1,5%.

Infine, tra le mid e smallcap in evidenza: Maire Tecnimont +4,2%, Enel +2,2%, Cattolica Assicurazioni +1,6%,

Commenta