Condividi

Borse, Asia: punite le case d’auto, crollano Hyundai e Kia a Seul

Hyundai Motor e Kia Motors Corp sono scivolate di più del 5% a Seul, quando hanno annunciato che avrebbero compensato gli acquirenti americani per aver sovrastimato il risparmio energetico dei loro ultimi modelli – Samsung è cresciuta dell’1,4% dopo le indiscrezioni sul lancio di un nuovo Galaxy tra marzo e giugno del 2013.

Borse, Asia: punite le case d’auto, crollano Hyundai e Kia a Seul

Questa settimana le Borse asiatiche hanno esordito con una caduta, guidata dai costruttori sudcoreani di automobili, puniti dal mercato per aver sovrastimato la capacità di risparmio energetico delle proprie vetture. La caduta è stata controbilanciata dall’avanzamento di Samsung Electronics, cresciuto nei favori dei risparmiatori alla notizia del possibile lancio di un nuovo smartphone.

Hyundai Motor e Kia Motors Corp sono scivolate di più del 5% a Seul, quando hanno annunciato che avrebbero compensato  gli acquirenti americani per aver sovrastimato il risparmio energetico dei loro ultimi modelli. La rivale giapponese Toyota Motor, che realizza un quarto delle vendite nel mercato statunitense, ha guadagnato l’1,%. Samsung è cresciuta dell’1,4% dopo che il quotidiano “Maeil Business” ha rivelato che la società di elettronica da consumo potrebbe mettere sul mercato un nuovo modello Galaxy tra marzo e giugno del 2013.



L’indice Msci Asia Pacific è sceso dello 0,2% a 122.30 alle 10:01 a Tokyo prima dell’apertura dei mercati di Cina e Hong Hong. L’indice regionale ha guadagnato il 7,6% dall’inizio dell’anno sulla scorta degli stimoli alla crescita portati avanti dalle banche centrali di Europa, Stati Uniti, Giappone e Cina. Il giapponese Nikkei 225 Stock Average ha perso lo 0,2%, mentre il sudocreano Kospi è scivolato dello 0,4%. L’australiano S&P/ASX 200 Index è calato dello 0,1%. 

Bloomberg 

Commenta