Condividi

Borsa: corre Ubi, bene banche e Fca. Giù Mediaset

A metà giornata Milano segue le altre Piazze europee in attesa di Draghi. Il Biscione perde oltre il 2% dopo il piano industriale – Recupera Fiat Chrysler dopo gli scossoni dei giorni scorsi – La pressione sul costo del denaro frena le utilities . In rialzo Tip dopo il collocamento della quota Prysmian. Petrolio in rialzo.

Borsa: corre Ubi, bene banche e Fca. Giù Mediaset

Borse europee caute in attesa della conferenza stampa di Mario Draghi nel primo pomeriggio (ore 14,30) ed anche in vista dell’insediamento di domani di Donald Trump. Le parole del presidente della Fed Janet Yellen non frenano la discesa del dollaro sull’euro trattato a 1,066.

L’indice FtseMib viaggia intorno alla parità. La Borsa di Francoforte cede lo 0,1%, così come Parigi e Londra.

Sotto tensione il mercato del debito in vista di un prossimo rialzo del T-bond. . Il rendimento del Btp a 10 anni sale di due punti base a 1,98%. Il Bund tedesco, che rende lo 0,37%, sale di due punti base e si porta sui massimi dell’ultimo mese.

La pressione sul costo del denaro frena le utilities, il settore più sensibile al costo del denaro: Enel -1,25%, Terna -1,15%, Snam -1,3%

Il petrolio Brent sale dello 0,8% a 54,3 dollari. Eni cede lo 0,9%, Saipem -1%. Poco mossa Tenaris +0.06%: JP Morgan ha promosso la società a neutral da sell.

Ben comprata Ubi Banca +5,22%, maglia rosa del listino dopo la formalizzazione del contratto per l’acquisto delle tre good banks, all’indomani del via libera della Banca d’Italia all’operazione. Stamattina gli analisti di Kepler hanno confermato il buy sul titolo e alzato il target price a 4,3 euro. Sale dell’1,8% Bper Banca, sulla quale ora si sposta l’attenzione con il focus sulle trattative per CariFerrara. Ieri poi si ipotizzava un interesse della banca emiliana per il Creval che dopo il balzo di ieri di oltre il 15% lascia sul terreno il 4%.

in rialzo Tip +2,7 dopo il collocamento dell’1,85% del capitale di Prysmian -0,93% da parte di Clubtre. L’operazione, ha spiegato Giovanni Tamvuti. rappresenta un parziale realizzo del rilevante investimento effettuato nel 2010 da Tip che comunque mantiene ancora tramite Clubtre una partecipazione significativa”.

Nel resto del listino:

–       Scende Mediaset -1,9%, declassata a Sell da Ubs. Telecom Italia -1%.
–       Luxottica perde il 2%. Fiat Chrysler sale del 3,3%.

Commenta