Condividi

Borsa, Azimut e Mediolanum salgono dopo i dati sulla raccolta

Il mese scorso Banca Mediolanum ha registrato un aumento della raccolta in fondi comuni di 436 milioni (di cui 140 mln attraverso MyLife) portando il totale da inizio anno a 3.323 milioni di euro – Quanto ad Azimut, ad agosto il gruppo ha registrato una raccolta netta positiva di 262 milioni, dei quali oltre 200 milioni sui comparti Fondi Lussemburghesi.

Borsa, Azimut e Mediolanum salgono dopo i dati sulla raccolta

Giornata di sole a Piazza Affari per i titoli di Azimut e Mediolanum, in scia ai dati positivi sulla raccolta di agosto diffusi ieri. A metà mattina, le azioni della Banca del gruppo Berlusconi viaggiano in rialzo dell’1,9%, a 6,06 euro, mentre quelle  della società di Pietro Giuliani salgono del 2,3%, a 21,48 euro. Si tratta di due delle migliori prestazioni del Ftse Mib.

Il mese scorso Banca Mediolanum ha registrato un aumento della raccolta in fondi comuni di 436 milioni (di cui 140 mln attraverso MyLife) portando il totale da inizio anno a 3.323 milioni di euro (3.168 mln gen-ago 2013). Lo rende noto un comunicato del gruppo Mediolanum, precisando che i dati corrispondenti secondo la metodologia Assogestioni risultano a +413 milioni per il mese di agosto e +2.968 milioni di inizio anno. La raccolta netta di risparmio gestito nel mese ha registrato +368 milioni, che diventano 2.758 nel periodo gennaio-agosto 2014 (2.192 mln gen-ago 2013) e la raccolta netta risparmio amministrato ammonta a 73 milioni nel mese e a 865 milioni da gennaio 2014.



Quanto ad Azimut, ad agosto il gruppo ha registrato una raccolta netta positiva di 262 milioni, dei quali oltre 200 milioni sui comparti Fondi Lussemburghesi. Il dato da inizio anno supera i 4,1 miliardi. Il totale delle masse comprensive del risparmio amministrato ha raggiunto 28,6 miliardi di cui 25,7 miliardi fanno riferimento alle masse gestite. Più nel dettaglio, la raccolta dei Fondi ha raggiunto quota 313,6 milioni, le gestioni patrimoniali 52 milioni e le assicurazioni Az Life 212,7 milioni. I titoli, fondi terzi e conti correnti si sono attestati a quota 49,4 milioni.

Commenta