Condividi

Borsa, anche Fedrigoni ritira l’Ipo

La cartiera nata nel ‘700 annulla la quotazione all’ultimo minuto – E’ il quinto dietrofront consecutivo di un’aspirante matricola a Piazza Affari.

Borsa, anche Fedrigoni ritira l’Ipo

Ennesima quotazione annullata a Piazza Affari. Dopo il recente passo indietro di Italia Online, anche la cartiera Fedrigoni rinuncia all’Ipo nell’ultimo giorno di collocamento.

“D’intesa con Bnp Paribas e Unicredit Corporate & Investment Banking, in qualità di coordinatori dell’offerta globale – si legge nella nota diffusa ieri sera – Fedrigoni e San Colombano hanno deciso di procedere al ritiro dell’offerta globale di vendita e sottoscrizione delle azioni ordinarie Fedrigoni Spa”. 



La decisione, prosegue la nota, “riflette l’ulteriore e sempre più marcato deterioramento delle condizioni dei mercati finanziari nel corso del periodo d’offerta”. E’ la quinta volta consecutiva che una società italiana aspirante matricola di Borsa ritira l’offerta all’ultimo minuto.  

Il collocamento prevedeva anche un aumento di capitale finalizzato alla crescita e a potenziali acquisizioni, forse già programmate. I debiti dell’azienda sono contenuti e il loro andamento è in discesa. 

In ogni caso, Fedrigoni conferma i piani di crescita e sviluppo, sottolineando “che la quotazione sul mercato finanziario resta un obiettivo strategico, anche in considerazione del forte apprezzamento ed interesse dimostrati dagli investitori italiani ed internazionali nei confronti della società”. 

L’azienda, fondata dalla famiglia Fedrigoni nel 1717, è specializzata nella produzione carte speciali, ma anche nella stampa di banconote ed etichette di bottiglie di vini e alcolici. 

Commenta