Condividi

Bologna, apre la prima mostra d’arte e scienza promossa dalla Fondazione Golinelli

Il prossimo 18 settembre apre le porte a Bologna la prima mostra di arte e scienza promossa della Fondazione Golinelli ” “Gradi di libertà: dove e come nasce la nostra possibilità di essere liberi”. Un evento straordinario che segnerà l’inizio di un nuovo modo di interpretare, arte, scienza in un futuro darwiniano.

Bologna, apre la prima mostra d’arte e scienza promossa dalla Fondazione Golinelli

Grande attesa per la mostra promossa dalla Fondazione Golinelli a Bologna. Liberi si nasce o si diventa? La libertà finisce dove iniziano i diritti degli altri o dove decide il nostro cervello? Quali sono i limiti della nostra libertà? Siamo sempre noi a decidere? Sono tanti gli interrogativi affrontati dalla mostra di arte e scienza Gradi di libertà: dove e come nasce la nostra possibilità di essere liberi. Progettata da Giovanni Carrada, con la collaborazione scientifica di Gilberto Corbellini, ideata e prodotta dalla Fondazione Golinelli, è curata da Giovanni Carrada per la parte scientifica e da Cristiana Perrella per quella artistica e realizzata in collaborazione con il MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna | Istituzione Bologna Musei che la ospita dal 18 settembre al 22 novembre 2015.

La mostra ospita artisti di grande importanza come: Halil Altindere, Vanessa Beecroft, Cao Fei, Igor Grubic, Susan Hiller, Tehching Hsieh, Dr. Lakra, Ryan McGinley, Pietro Ruffo, Bob and Roberta Smith, Ryan Trecartin, Nasan Tur.



Commenta