Condividi

Bnl e SACE sostengono il cinema italiano

La banca del gruppo Bnp Paribas finanzia per 1,5 milioni (al 50% garantiti da Sace) la BIBì Film, società cinetelevisiva che ha tra l’altro prodotto e distribuito all’estero il film “Le Confessioni” con Toni Servillo – BIBì è attiva dal 1997 e ha prodotto film importanti come “La meglio gioventù”.

Bnl e SACE sostengono il cinema italiano

Bnl-Bnp Paribas e SACE hanno concluso un’operazione di finanziamento da 1,5 milioni di euro in favore di BIBì Film, società cinetelevisiva specializzata nello sviluppo e produzione di film e documentari in accordo con televisioni pubbliche europee e broadcaster internazionali.

Il finanziamento, erogato da Bnl – da 80 anni banca di riferimento del settore cinematografico – e garantito da SACE al 50%, è finalizzato a sostenere i costi per la divulgazione delle produzioni cinetelevisive nei mercati europei della BIBì Film e, in particolare, è stato utilizzato per la produzione e distribuzione all’estero del film “Le Confessioni” del regista Roberto Andò. Il film, che si avvale di un cast internazionale (tra cui Toni Servillo, Connie Nielsen, Daniel Autiel, Lambert Wilson e PierFrancesco Favino), è stato realizzato in co-produzione con RAI Cinema e la Francia, con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

“Crediamo fortemente nelle potenzialità derivanti dall’internazionalizzazione delle nostre imprese, ancor di più di quelle che operano nel settore cinematografico, una delle eccellenze italiane riconosciute e apprezzate nel mondo – ha dichiarato Paolo Alberto De Angelis, Vice Direttore Generale di Bnl e Responsabile Divisione Corporate della Banca –. Sostenere la realizzazione e la commercializzazione di un’opera come “Le Confessioni”, con l’importante ruolo di SACE, consente di promuovere sempre di più, anche a livello internazionale, il talento dei nostri registi, degli attori, dei produttori e delle maestranze tutte, che rappresentano un valore non solo in termini artistici ma anche economici per il nostro Paese”.

Il tema dell’internazionalizzazione e dell’accesso ai mercati esteri è sempre di più al centro delle riflessioni degli operatori del settore audiovisivo: “Produzioni come “Le Confessioni” rappresentano una sfida – ha affermato Angelo Barbagallo, Amministratore Unico di BIBì Film TV – e siamo particolarmente felici che BNL Gruppo BNP Paribas, di cui siamo clienti da sempre, e SACE, con cui abbiamo iniziato a collaborare più recentemente, abbiano deciso di sostenerci anche in questa occasione proponendoci forme di credito moderne ed efficaci che certamente saranno molto apprezzate dai produttori indipendenti italiani”.

“Siamo orgogliosi di aver dato la nostra garanzia finanziaria per “Le Confessioni”, film che rappresenta l’emblema del buon cinema italiano – ha commentato Simonetta Acri, Direttore Rete Domestica di SACE –. Il settore cinematografico ha saputo rinnovarsi e ha trovato nuova linfa in produttori, autori, registi e attori di indiscussa eccellenza, affermandosi ancora una volta come punto di riferimento nel panorama internazionale. Con questa operazione confermiamo la nostra piena disponibilità a supportare la crescita e le potenzialità del settore”.

La società BIBì Film, fondata da Angelo Barbagallo – vincitore per ben cinque volte del David di Donatello al Miglior Produttore e fondatore insieme a Nanni Moretti della casa di produzione Sacher Film – è attiva dal 1997 e collabora fin dai primi anni con la RAI per la quale ha realizzato diversi film tra cui “La vita che verrà”, “La meglio gioventù”, “Sanguepazzo”, “La città ideale” e “Viva la libertà”. Dal 2013 la casa di produzione si avvale anche dei servizi di factoring di SACE grazie ai quali ha potuto smobilizzare crediti per oltre 1,1 milioni di euro.

Commenta