Condividi

Bcc Roma: 17,1 milioni di utile e stime in crescita

La più grande banca di credito cooperativo italiana, ha realizzato nei nove mesi dell’anno in corso un utile netto di 17,1 milioni, con un margine di interesse di 131,7 milioni (+4,2%) e un il margine di intermediazione pari a 205,6 milioni (+14,2%).

Bcc Roma: 17,1 milioni di utile e stime in crescita

Bcc Roma, la più grande banca di credito cooperativo italiana, ha realizzato nei nove mesi dell’anno in corso un utile netto di 17,1 milioni, con un margine di interesse di 131,7 milioni (+4,2%) e un il margine di intermediazione pari a 205,6 milioni (+14,2%).

 Il margine operativo lordo si è assestato a 71,8 milioni (+2,3%). Dall’inizio dell’anno il perimetro di Bcc Roma si è allargato dopo l’acquisto della Bcc Padovana a dicembre. Da luglio è stata incorporata la Bcc di Capranica.

Bcc di Roma nel periodo di riferimento aveva impieghi con la clientela per 7 miliardi con un rialzo, rettificando i dati per effetto dell’ingresso di Bcc Padovana e Bcc di Capranica nel gruppo, del 2,9% a fronte di un -0,7% medio del settore bancario (fonte Abi citata da Bcc Roma). La raccolta diretta è di 9,5 miliardi con una crescita rettificata del 2,3 per cento.

Per quanto riguarda la guidance per l’anno in corso, la Bcc di Roma si attende un utile 20 milioni, in crescita dell’8,7% rispetto al 2015. ‘Si tratta di risultati che garantiscono stabilità aziendale e sviluppo per soci, clienti e le comunità locali, tenendo sempre a riferimento le esigenze dei nostri territori’  ha commentato il presidente Francesco Liberati.

Commenta