Azioni Salvatore Ferragamo, quotazioni del titolo SFER in Borsa

Tutto quello che c’è da sapere per rimanere aggiornati sul mercato finanziario. Informazioni, andamento e grafico in tempo reale sulle quotazioni in borsa dei maggiori titoli sui listini mondiali.

Scarpe di Ferragamo sostenibili
Scarpe sostenibili di Ferragamo

Codice ISIN: IT0004712375
Settore: Beni di consumo non durevoli
Industria: Abbigliamento/calzature


Le azioni di Salvatore Ferragamo sono quotate alla Borsa di Milano con il ticker SFER.

Guarda lo storico della quotazione del titolo alla Borsa di Milano

Descrizione Azienda

Salvatore Ferragamo S.p.A. è una casa di moda Italiana fondata nel 1927 a Firenze da Salvatore Ferragamo, stilista italiano. Ferragamo è attivo nel settore della moda di lusso. Crea, vende e produce, calzature, pelletteria, abbigliamento, accessori, profumi per uomo e donna. Realizza attraverso licenze occhiali (Marchon) ed orologi (Timex Group).

L’azienda si è sempre distinta per l’unicità e l’esclusività dei suoi prodotti coniungando stile e creatività dell’artigianalità italiana.

Il gruppo Ferragamo è presente in Italia e nel mondo in oltre 90 paesi.

Ha una sua rete di negozi monomarca “Salvatore Ferragamo” di vendita diretta (retail). Vende i suoi prodotti anche tramite spazi presenti in negozi terzi e tramite la presenza in department store e store multimarca (wholesale). Il canale retail incide per quasi il 64% sui ricavi, il canale wholesale per il 35%.

Nel 2020 la rete distributiva di Ferragamo è composta da un totale di 644 negozi di cui 395 punti vendita diretti (DOS) e 249 punti vendita monomarca operati da terzi.

Il maggior volume di affari è dato dal mercato europeo ma è in crescita soprattutto nel mercato asiatico e in Sud America.

Conta 4.183 dipendenti.

Dal 2006 a capo dell’azienda c’è Ferruccio Ferragamo, figlio di Salvatore.

Dal 2011 è quotata alla Borsa di Milano.

L’azionariato è composto da:

  • Ferragamo Finanziaria che detiene il 57,78%
  • La famiglia Ferragamo che ha il 10,69%
  • Majestic Honour Limited, società di Hong Kong, che detiene il 5,93%

Il resto delle azioni è dato dal mercato azionario.

Nel 2020 il fatturato è stato di 916 milioni di euro con un utile netto di -72 milioni ( rispetto al 2019).

Approfondimento economico e finanziario dell’azienda

La Salvatore Ferragamo nasce per mano di Salvatore Ferragamo. Salvatore, emigrato precedentemente in America, rientra in Italia e decide di creare un’azienda propria il “Calzaturificio Ferragamo & C.”. L’azienda viene inaugurata nel 1927 a Firenze, dove, inizialmente, si producevano scarpe da donna destinate per il mercato americano.

Nel 1938, grazie ad una serie di idee e ad un brevetto, Ferragamo acquista per 3.400.000 sterline Palazzo Spini Feroni. Successivamente apre due negozi, uno a Londra e uno a Roma.

Nel 1948 apre il primo negozio “Salvatore Ferragamo”negli Stati Uniti, a New York. Un secondo store verrà aperto nel 1975.

L’azienda dagli anni ’50 comincia ad avere un grande sviluppo riuscendo a produrre circa 350 scarpe al giorno avendo alle dipendenze 700 artigiani.

Nel 1951 presenta sulle passerelle il simbolo dello stile Ferragamo: il celebre “gancini” (a forma di omega) usato a ornamento di scarpe, borse e capi di abbigliamento.

Negli anni ’60 con la morte di Salvatore, l’azienda si riorganizza. A capo sale la moglie dello stilita, Wanda Ferragamo Miletti, il settore creativo viene affidato alla figlia, Fiamma, e altri ruoli vengono assegnati agli altri figli Giovanna, Ferruccio, Fulvia, Leonardo, Massimo.  
Viene creato il marchio con la firma personale del fondatore dell’azienda.

Nel 1965 l’azienda allarga la sua produzione anche alle borse e all’abbigliamento. Nel 1970 viene proposta una linea maschile mentre la produzione di accessori in seta, quali foulard e cravatte, diventa uno dei punti di forza della casa.

Nel 1989 si apre al mercato asiatico aprendo un negozio al Mandarin Hotel di Hong Kong. Nel 1994 apre a Shanghai un altro negozio seguito da un flagship store a Seul nel 2011.

Negli anni ha allargato la sua produzione anche ad occhiali, profrumi, orologi e gioelli.

Dal 2006 a capo dell’azienda vi è Ferruccio Ferragamo che è succeduto alla madre.

Nel 2011 l’azienda viene quotata alla Borsa di Milano immettendo sul mercato il 48% delle azioni.

Le principali linee del gruppo sono:

  • Salvatore Ferragamo: la linea principale del gruppo che presenta scarpe, abiti ed accessori di fascia alta, sia per uomo che per donna.
  • Ferragamo’s creation: con riedizioni di modelli iconici come la borsa “top-hand” o il sandalo invisibile.
  • Ferragamo Parfums: la linea di fragranze e profumi
  • Ferragamo Timepieces: linea di orologi

Il 27 maggio 2020 il CDA ha nominato Michele Norsa quale nuovo Consigliere, affidandogli l’incarico di Vice Presidente Esecutivo e conferendogli i poteri esecutivi in precedenza esercitati dal Presidente Ferruccio Ferragamo.

Dopo il crollo a marzo 2020 le azioni di Ferragamo stanno costantemente crescendo. Attualmente le azioni sono scambiate a 19€.

Le ultime notizie su Salvatore Ferragamo

Le scarpe sostenibili di Ferragamo

Il lusso paga la guerra fredda e la fuga da Hong Kong

Si svuotano le vetrine della capitale dello shopping del lusso (dalle grandi griffe agli orologi) a causa delle tensioni Usa-Cina e dalla morsa di Pechino sull’ex protettorato britannico – Ferragamo e Moncler in caduta in Borsa

Michele Norsa (Salvatore Ferragamo)

Ferragamo vola in Borsa dopo il ritorno di Norsa

Il mercato apprezza il ritorno del manager nella posizione di vicepresidente esecutivo – Torna l’ipotesi di un nuovo polo italiano del lusso

Salvatore Rossi di Tim

Rossi (Tim): “Covid-19 cambia la vita: sempre più digitalizzazione”

INTERVISTA AL PRESIDENTE DI TIM, SALVATORE ROSSI – “Se la società e la politica italiana riuscissero a imprimere discontinuità nel funzionamento del Paese, la crisi non sarebbe accaduta invano”, soprattutto se ci si sbarazzasse di quel reticolo di norme e regolamenti che imbriglia l’Italia – Per rilanciare l’economia occorreranno molti soldi, non solo prestiti, e subito: circa 200 miliardi – Nella crisi la rete…

Gente per strada a Pechino, in Cina

La febbre cinese spaventa. Germania fiduciosa. Lusso giù

Dall’Asia all’Europa, i listini temono l’espandersi dell’epidemia e il conseguente calo del business – Cadono Lvmh, Ferragamo , Moncler – Migliora però, a sorpresa, l’indice Zew tedesco.

Borsa

Moncler trascina il lusso ma il Ftse Mib scivola sotto quota 23 mila

La conferma di contatti in corso con Kering dà sprint al titolo Moncler che trascina anche Ferragamo -La Roma vola (+16,5%) – Ma Piazza Affari subisce la debolezza delle Borse internazionali e l’indice Ftse Mib scende sotto la soglia psicologica dei 23 mila punti base