Condividi

Assonime, Cipolletta è il nuovo Presidente

Il Consiglio Direttivo dell’Associazione, sentito il parere dei saggi incaricati di sondare le principali associate, ha deciso per acclamazione di designare il vicepresidente Innocenzo Cipolletta quale nuovo Presidente dell’Assonime

Assonime, Cipolletta è il nuovo Presidente

Innocenzo Cipolletta è il nuovo presidente di Assonime. Lo ha deciso oggi il Consiglio direttivo dell’associazione fra le società italiane per azioni, presieduto da Maurizio Sella.

“Con l’Assemblea biennale che si terrà il 13 giugno verranno a scadenza il Presidente, che non è rieleggibile avendo completato due mandati biennali, e gli organi direttivi – si legge in una nota di Assonime – Il Consiglio Direttivo, sentito il parere dei saggi incaricati di sondare le principali associate, ha deciso per acclamazione di designare il vicepresidente Innocenzo Cipolletta quale nuovo Presidente dell’Assonime; ha quindi dato mandato al presidente Sella e al Vice-Presidente Cipolletta di completare le liste da proporre all’assemblea per il rinnovo degli organi direttivi. Ha quindi approvato il progetto di bilancio consuntivo 2016 da sottoporre alla Giunta e le previsioni delle spese per il biennio in corso (2017-2018), da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea”.



Il Consiglio Direttivo: ha cooptato fra i suoi membri Francesco Giordano, Co-Chief Operating Officer di Unicredit e ha approvato l’ammissione tra le imprese associate di ENAV S.p.A., ITALGAS S.p.A., PFIZER ITALIA S.r.l., CASSA DI RISPARMIO DI RAVENNA S.p.A., GOOGLE ITALY S.r.l., FONDO ITALIANO D’INVESTIMENTO SGR S.p.A..

Assonime, inoltre, “ha espresso viva soddisfazione per i risultati delle elezioni presidenziali in Francia, che aprono la strada a un rilancio dell’integrazione e delle istituzioni europee. Ha discusso la situazione politica ed economica, notando con soddisfazione il rafforzamento dell’economia dell’eurozona e i segnali di ripresa dell’inflazione; tali tendenze interessano anche l’economia italiana, ma in misura meno soddisfacente. Ha sottolineato l’importanza che la prossima legge di bilancio sposti risorse significative a favore del lavoro e dell’impresa, e che il cammino interrotto delle riforme strutturali, in particolare per il miglioramento dell’ambiente per fare impresa, sia ripreso al più presto”.

Commenta