Condividi

Addio a Carlo Bruno, re della comunicazione: da Rcs a Montedison, passando per l’Argentina

Piemontese di origine e tifoso del Torino, Carlo Bruno era da tempo afflitto da gravi problemi di salute – Lascia la moglie Roberta Lai, che già da mesi in seguito ai problemi del marito ha preso le redini della sua ultima avventura professionale: l’agenzia di comunicazione Carlo Bruno & Associati da lui fondata nel 2006 – Oggi i funerali a Milano.

Addio a Carlo Bruno, re della comunicazione: da Rcs a Montedison, passando per l’Argentina

Si è spento Carlo Bruno, grande protagonista del mondo dell’editoria e della comunicazione negli ultimi decenni. Piemontese di origine (Villanova d’Asti) e tifosissimo del Torino, Carlo Bruno era da tempo afflitto da gravi problemi di salute. Lascia la moglie Roberta Lai, che già da mesi in seguito ai problemi del marito ha preso le redini dell’agenzia di comunicazione milanese Carlo Bruno & Associati, fondata nel 2006 e che verrà ricordata solo come l’ultima delle tante avventure professionali di Carlo Bruno.

Durante i primi 20 anni di carriera ha infatti collaborato con alcuni fra i maggiori gruppi editoriali nazionali, come La Stampa di Torino, RCS (Rizzoli – Corriere della Sera). Dal 1980 all’82, a Buenos Aires, è stato Direttore Editoriale di Abril, a quel tempo il più grande gruppo editoriale del Sud America. Chiamato a dirigere le Relazioni Esterne di Montedison dal 1982 al 1988, ha creato, guidato e portato a termine il “Progetto Cultura”, un innovativo modello di comunicazione di impresa basato sulla diffusione della scienza, della ricerca e della cultura. Negli stessi anni è stato Presidente del quotidiano Il Messaggero e successivamente membro del CdA de Il Sole 24 Ore. Nel 1988 ha fondato Bonaparte48, una delle più importanti agenzie di comunicazione italiane. Nel 2006 ha venduto Bonaparte48 per fondare carlobruno&associati.



Alla famiglia e allo staff di Carlo Bruno & Associati srl, presieduto dal professor Giulio Sapelli e del quale fanno parte Roberta Lai (vicepresidente), Michele Calcaterra, Matteo Steinbach, Valentina Moro, Alessandra Campolin, Luca Garrone e Lorenzo Bruno vanno le sentite condoglianze del direttore Franco Locatelli, del presidente Ernesto Auci e dell’intera redazione di FIRSTonline, in ricordo di una sincera amicizia e di una proficua collaborazione. Oggi pomeriggio i funerali a Milano.

Commenta