Condividi

Usa, Toyota ritira 690mila veicoli

Oggetto del ritiro i pickup Tacoma: c’è un errore nelle sospensioni che potrebbe provocare l’incendio del veicolo – È questo il terzo richiamo per le auto Toyota questo mese, per un totale di 840.000 veicoli.

Usa, Toyota ritira 690mila veicoli

Nuovi guai per Toyota. La casa automobilistica giapponese ha ritirato dal mercato statunitense circa 690mila pickup Tacoma per aggiustare un errore nelle sospensioni che potrebbe provocare l’incendio del veicolo. L’operazione copre i modelli dall’anno 2005 all’anno 2011 della Tacoma 4×4 e della Tacoma PreRunner.

È stato accertato che le sospensioni posteriori contengono una molla che potrebbe spezzarsi per pressione o corrosione. Se rotta, si sposterebbe dalla sua posizione e fare contatto con il serbatoio ripetutamente, causando una foratura e quindi un possibile incendio. Nel ritirare i modelli, Toyota ha affermato di non essere a conoscenza di alcun incidente relativo a questa condizione. 



Un portavoce della società automobilistica ha anche richiamato 100mila unità al di fuori degli Stati Uniti. È questo il terzo richiamo per le auto Toyota questo mese, per un totale di 840.000 veicoli. Il 18 settembre la società aveva tolto dal mercato 20mila auto a causa di un cattivo congegno nel motore. 

A essere ritirate dal mercato sono state il modello del 2015 dell’auto di lusso Lexus RX e quattro modelli del 2014: Avalon, Camry, Highlander e Sienna. Anche in questo caso non ci sarebbero stati incidenti relativi al malfunzionamento individuato. L’11 settembre il richiamo ha coinvolto  130,000 unità del modello 2014 Tundra.


Allegati: Japan Today

Commenta