Condividi

Telecom Italia +2% dopo trimestrale Tim Partecipacoes

Il gruppo beneficia dei risultati trimestrali di Tim Brasil: +10,6% utile netto su base annua. Oi lascia la porta aperta ad un’integrazione

Telecom Italia +2% dopo trimestrale Tim Partecipacoes

Telecom Italia in vista a Piazza Affari. I titoli del gruppo di tlc salgono del 2,98% a 0,899 euro, quando il Ftse Mib guadagna l’1,94%.Telecom Italia recupera rispetto al calo della vigilia (-2,78%), insieme a tutto il mercato, dopo la pubblicazione dei conti di Tim Partecipacoes e mentre si torna a parlare di un possibile matrimonio tra la brasiliana Oi e Tim Brasil (controllata del gruppo italiano).

La compagnia telefonica brasiliana è tornata ieri a ribadire, con un comunicato sollecitato dall’Autorità di Borsa, di non aver firmato alcun accordo con gli altri operatori per presentare un’offerta congiunta su Tim Brasil. Allo stesso tempo ha ricordato di avere ricevuto dalla francese Altice un’offerta vincolante per Portugal Telecom da 7 miliardi. Oi avrebbe quindi lasciato ancora la porta aperta a una possibile integrazione con Tim Brasil, in tempi molto rapidi.



 La società brasiliana del gruppo Telecom proprio nella notte ha comunicato di aver chiuso il terzo trimestre con un utile netto in crescita del 10,6% annuo a 348 milioni di real, con un Ebitda in miglioramenti del 6% a 1,33 miliardi di real. Il margine Ebitda si attesta al 27,4%. Per quanto riguarda i ricavi si evidenzia un calo del 4,5% a 4,8 miliardi.

Intanto, sono stati diffusi anche i dati dei primi nove mesi di Telecom Argentina e di Ti media. La compagnia di Buenos Aires, ancora controllata da Telecom Italia, ha aumentato i ricavi del 22% a 24,18 miliardi di pesos, e l’utile netto del 14% a 2,6 miliardi di pesos. La posizione finanziaria netta è positiva per 3,5 miliardi. Ti media ha chiuso invece i nove mesi con ricavi per 50,6 milioni (-5,9 milioni rispetto allo stesso periodo 2013), con una perdita di 7 milioni e 262,7 milioni di indebitamento netto. I conti consolidati di Telecom Italia, invece, saranno pubblicati venerdì.

Commenta