Condividi

Sotheby’s: venduto all’asta per 7,6 milioni il ritratto di Mao dipinto da Andy Warhol

Il celebre dipinto di Andy Warhol che ritrae il leader del partito comunista cinese Mao Tse Tung è stato venduto all’asta di Londra da Sotheby’s ad una cifra record di 7,6 milioni di sterline – Misterioso l’acquirente.

Sotheby’s: venduto all’asta per 7,6 milioni il ritratto di Mao dipinto da Andy Warhol

Venduto all’asta di Londra da Sotheby’s il celebre dipinto di Andy Warhol che ritrae il leader del partito comunista cinese Mao Tse Tung. Come da prassi, il nome dell’acquirente che ha fatto fronte alla stratosferica cifra di 7,6 milioni di sterline, pari a circa 9 milioni di euro, non è stato rivelato. 

Il padre della Pop art trasse ispirazione per il ritratto di Mao dal viaggio in Cina del presidente Nixon nel 1972 che aprì le relazioni fra i due paesi. Warhol trasformò il ritratto ufficiale del Presidente cinese tramite l’uso dei due colori classici della sua rivoluzione, il giallo e il rosso.



Il quadro fu venduto inizialmente nel 2000 per 421 mila sterline, circa mezzo milione di euro. In quattordici anni il suo valore è cresciuto di diciotto volte.

Nonostante l’opera possa apparire come un omaggio a Mao, in Cina non è stata esposta, forse perché considerata offensiva, troppo colorata e poco seria.

Insomma, Mao in Cina non si tocca. Si sospetta addirittura che l’acquirente possa essere lo stesso comitato centrale del partito comunista cinese, che avrebbe voluto impossessarsi dell’opera per farla sparire.

Commenta