Condividi

Sky – Mediaset: dallo sport alle serie Tv, ecco l’accordo

Dopo 15 anni di guerra televisiva scoppia la pace tra Mediaset e Sky – L’accordo prevede uno scambio di canali tra satellite e digitale terrestre – Ecco cosa potremo vedere e dove – Il calcio rimane la grande incognita.

Sky – Mediaset: dallo sport alle serie Tv, ecco l’accordo

Scoppia la pax televisiva tra Sky e Mediaset. Dopo quindici anni di battaglie i due colossi Tv riescono finalmente a mettersi d’accordo, firmando un’intesa che potrebbe rappresentare un primo passo verso la nascita di una sola Pay Tv in grado di offrire agli utenti un’offerta a 360 gradi.

LO STORICO ACCORDO TRA SKY E MEDIASET

Per il momento però i due ex contendenti hanno deciso di scambiarsi un pacchetto di canali di primo piano in attesa degli importanti cambiamenti che potrebbero arrivare nel prossimo futuro: l’offerta sportiva di Sky verrà trasmessa sul digitale terrestre tramite le bande di frequenza detenute da Mediaset. Il cinema e le serie tv di Premium tornano invece sui satelliti di Sky che dopo “l’oscuramento” deciso due anni fa trasmette nuovamente i programmi del Biscione.



Fino a qualche anno fa infatti, gli abbonati di Sky avevano la possibilità di vedere Canale 5, Italia Uno e Rete 4. Da oggi potranno invece godersi i contenuti “Premium”. Ma c’è di più perché tra novembre e dicembre di quest’anno, il colosso di Rupert Murdoch potrà comprare la piattaforma tecnologica di Premium – area “Operation pay” – mentre la gestione dei contenuti e dei clienti resterà a Mediaset. Nel caso Mediaset decidesse di vendere, il trasferimento “sarebbe naturalmente sottoposto all’approvazione delle autorità competenti (Antitrust e AgCom)” spiega l’azienda in una nota, sottolineando che “l’eventuale esercizio del diritto di vendita non comporterà alcuna discontinuità all’attività di Mediaset Premium che continuerà a gestire la propria offerta e la propria base clienti”.

L’accordo è stato firmato dagli amministratori delegati di Mediaset, Pier Silvio Berlusconi, e dal suo omologo di Sky, Andrea Zappia.

I PROGRAMMI MEDIASET CHE VEDREMO SU SKY

Ma scendiamo nei particolari dell’accordo per capire, nei dettagli, cosa potremo vedere e dove.

Su Sky sbarcheranno 5 canali di cinema e 4 canali di serie tv attualmente disponibili solo su Mediaset Premium. Il tutto senza pagare un euro in più di abbonamento. Film e serie Tv saranno disponibili anche su Sky on demand e potranno essere visti dagli utenti in qualsiasi momento.

Su Sky, oltre ai classici 12 canali HD saranno visibili: Premium Cinema e Premium Cinema +24, Premium Cinema Energy (sul cinema d’azione), Premium Cinema Emotion (commedie romantiche), Premium Cinema Comedy.

Gli abbonati a Sky Famiglia avranno anche la possibilità di vedere: Premium Action (serie d’azione e sui supereroi), Premium Crime, Premium Joi e Premium Stories (serie comedy).

“Gli abbonati Sky troveranno entro l’estate inclusi nei loro abbonamenti e senza costi aggiuntivi l’intera offerta di canali Cinema e Serie Tv di Premium, tutti in HD: sarà quasi come avere due offerte PayTv al prezzo di una”, ha spiegato l’ad di Sky Italia, Andrea Zappia.

I PROGRAMMI SKY CHE VEDREMO SU MEDIASET PREMIUM

Al contrario, i clienti di Mediaset Premium potranno godersi sul digitale terrestre alcuni dei contenuti a pagamento trasmessi da Sky sul satellite. A decorrere dal primo giugno infatti, Sky creerà una sua offerta pay tv sul digitale terrestre basata sulla capacità trasmissiva di Mediaset e affitterà banda sui multiplex gestiti da Ei Towers, controllata Mediaset.

Nascerà dunque una sorta di mix tra i canali Sky e Fox e i 9 canali targati Mediaset, 5 di cinema e 4 di serie tv. In aggiunta ci sarà la possibilità di aggiungere il pacchetto sport con i gradi eventi sportivi in alta definizione.

E IL CALCIO?

Il calcio, per il momento, rimane la grande incognita in attesa che si risolva la battaglia sui diritti Tv assegnati a Mediapro. Sky sembra pronta ad offrire 650 milioni all’anno per l’esclusiva per prodotto e non più per piattaforma. Mediaset Premium invece è da tempo in trattative col colosso spagnolo-cinese, ma l’offerta è ferma a 200 milioni. Chi vivrà vedrà.

 

Commenta