Condividi

Shell abbandona la doppia categoria di azioni, sede in Uk

Il gruppo risponde così alle sollecitazione del hedge fund Third point che aveva chiesto lo spezzatino della società. Dal nome scompariranno le parole “Royal Dutch”

Shell abbandona la doppia categoria di azioni, sede in Uk

Shell intende abbandonare la doppia quotazione per trasferire la sua residenza fiscale dai Paesi Bassi al Regno Unito. Lo ha annunciato il gruppo petrolifero in una nota, precisando che sarà così eliminata la struttura della doppia linea di azioni A/B.

Queste modifiche, ha spiegato Shell, “aumenteranno la velocità e la flessibilità delle azioni sul capitale e sul portafoglio” e rafforzeranno “la competitività di Shell”.



Secondo i piani, l’amministratore delegato e il direttore finanziario di Shell avranno sede nel Regno Unito, dove la società terrà anche le riunioni del consiglio di amministrazione e del comitato esecutivo.

La società sarà ancora quotata ad Amsterdam, Londra e New York, ma eliminerà le parole “Royal Dutch” dal suo nome e diventerà semplicemente Shell Plc.

Le mosse annunciate oggi arrivano a distanza di due settimane spinte anche dal hedge fund Third Point. Il fondo ha comunicato di avere una consistente quota in Shell (valore di circa 750 milioni di dollari alla Borsa di Wall Street) e ha sollecitato la major petrolifera a dividersi in più società separate per aumentare la performance e il valore di mercato. Shell ha respinto l’idea, dicendo che le attività del gruppo operano meglio come un tutto unico piuttosto che separatamente e ha comunque confermato la riduzione graduale delle forniture di petrolio dell’1-2% a beneficio delle attività rinnovabili.

Insieme ad altre major petrolifere europee, Shell ha fissato target per agevolare l’uscita dalla produzione di petrolio, investendo in fonti d’energia slegate da carburanti fossili come l’energia solare ed eolica.

La transizione di Shell a una singola classe di azioni, precisa Reuters citando il comunicato del gruppo, creerebbe un bacino più ampio di azioni ordinarie che possono essere riacquistate dalla società.

Commenta