Condividi

Secondo compleanno per FIRSTonline, una voce fuori dal coro con i conti a posto

SECONDO COMPLEANNO per FIRSTonline – Il nostro giornale chiude anche il bilancio 2012 con i conti a posto che, in tempi di recessione, è una rarità per una start up dell’informazione online – La volontà di rappresentare una voce fuori dal corso nell’informazione economica e finanziaria raccoglie un numero crescente di lettori – Il debutto negli e-book

Secondo compleanno per FIRSTonline, una voce fuori dal coro con i conti a posto

Due anni fuori dal coro nell’informazione online di economia e finanza e due anni con i conti a posto. Il 23 maggio 2013, il giorno del suo secondo compleanno, il nostro giornale – FIRSTonline  – può festeggiare così il suo secondo compleanno. Due anni fa FIRSTonline era poco più che una scommessa di un gruppo di giornalisti di lungo corso in cerca di indipendenza e di qualità e di un manipolo di giovani di belle speranze che si affacciavano spesso per la prima volta nel mondo del giornalismo economico e finanziario. Oggi FIRSTonline è una realtà che i lettori hanno imparato a conoscere non come un semplice sito ma come un vero e proprio giornale online che si aggiorna continuamente lungo tutta la giornata dei mercati e che ha rotto il dogma della separazione tra notizie e commenti, tra informazione in tempo reale e analisi, approfondimenti, interviste. In più c’è l’indipendenza e l’affidabilità professionale che nella rete ne fanno un prodotto originale e unico a cui i lettori dedicano un’attenzione crescente.

Ma, oltre alla qualità del prodotto attestata sia dal numero in crescita dei visitatori del giornale online e dei collegamenti con social network sia dallo spessore e dall’autorevolezza dei protagonisti dell’economia e della finanza che parlano attraverso FIRSTonline, anche i bilanci sono motivo di orgoglio e di soddisfazione. In tempi di profonda recessione, è una rarità che una start up che naviga nel mare procelloso dell’informazione online di nicchia, sia in grado di presentare conti in ordine e di resistere, con le sue sole forze, alla tempesta che investe anche testate che hanno fatto la storia del giornalismo italiano. Dopo aver pagato le tasse e aver onorato i contratti di lavoro dello staff tecnico e giornalistico e  – altra rarità – senza avere un solo centesimo di debiti, FIRSTonline chiude anche il secondo esercizio bilancio in territorio positivo dopo che il fatturato ha raggiunto il breakeven economico e la struttura dei costi si è stabilizzata. Sono piccoli numeri ma che segnalano una realtà in salute e che è pronta a crescere.



Infine il secondo anno di attività ha spinto FIRSTonline in campi inediti come quello degli e-book che rappresentano per l’Italia un mercato nascente ma promettente. Attraverso una partnership editoriale con la start up goWare, FIRSTonline ha lanciato nelle ultime settimane i primi due e-book, uno di finanza e uno di sport, e si appresta a lanciarne altri nei prossimi giorni e a debuttare nell’editoria scolastica digitale. Proprio la crescita sarà la sfida del terzo anno: dopo il primo biennio di rodaggio, ci sono tutte le condizioni per fare un salto di qualità dal punto di vista dei volumi attraverso partnership e  alleanze tecnologiche ed editoriali che consentano di potenziare l’informazione e soprattutto di estenderne la distribuzione. Non è una scommessa priva di rischi ma talvolta l’ambizione dell’eccellenza obbliga a gettare il cuore oltre l’ostacolo.

Commenta