Condividi

Salini Impregilo-Astaldi: commessa da 397 milioni sulla Napoli-Bari

Le società si sono aggiudicate il contratto per la progettazione e la realizzazione del tratto Napoli-Cancello della linea ferroviaria Napoli-Bari

Salini Impregilo-Astaldi: commessa da 397 milioni sulla Napoli-Bari

Nuovo appalto per il consorzio Salini Impregilo-Astaldi. A darne l’annuncio è una nota congiunta dei due gruppi, che spiega che le società si sono aggiudicate il contratto per la progettazione e la realizzazione del tratto Napoli-Cancello della linea ferroviaria AV/AC Napoli-Bari, per un valore di 397 milioni di euro.

Il progetto è commissionato da Italferr ed è da completarsi entro il 2022. In particolare, i lavori interessano il primo tratto della direttrice Napoli-Bari e risulta strategico nel riassetto complessivo dell’intera linea ferroviaria. L`opera, nella tratta compresa tra Napoli e Cancello, consentirà di portare i binari della linea a servizio della nuova stazione di Napoli-Afragola, che in futuro diventerà la stazione per l`interscambio passeggeri tra i servizi regionali e AV, incrementando l`accessibilità complessiva al trasporto ferroviario nel nodo di Napoli.

Il contratto stipulato tra le parti prevede inoltre la realizzazione della nuova stazione di Acerra e di due nuove fermate per i servizi metropolitani, Casalnuovo e Centro Commerciale. Il tracciato si articolerà per circa 15,5 km nei territori di Casoria, Casalnuovo, Afragola, Caivano e Acerra.

Salini Impregilo è capogruppo mandataria, al 60%, del consorzio con Astaldi. Per il gruppo guidato da Pietro Salini questo contratto fa parte degli 1,7 miliardi di euro di aggiudicazioni dei primi mesi del 2017 già comunicati al mercato in occasione della presentazione dei risultati preliminari del 2016.

Commenta