Condividi

Sagan centra la Gand-Wevelgem: è il favorito per le Fiandre

Secondo si è piazzato Viviani – Nella Ronde il campione iridato se la vedrà oltre che con Van Avermaet e Gilbert anche con Vincenzo Nibali che affronterà per la prima volta i mitici muri

Sagan centra la Gand-Wevelgem: è il favorito per le Fiandre

Ha fallito la Sanremo sorpreso dallo straordinario assolo di Nibali, non ha primeggiato alla 3Harelbecke vinta dall’olandese Niki Terpstra, ma alla terza classica di primavera Peter Sagan ha fatto centro nella Gand-Wevelgem, con una volata quasi sorniona fino ai 300 metri per poi esplodere con tutta la sua potenza infilando la traiettoria giusta: per tutti gli altri – da Greg Van Avermaet a Philippe Gilbert -non c’è stato scampo, nemmeno per il nostro Elia Viviani, giunto secondo, che in questo inizio di stagione è apparso con Kittel tra gli sprinter più in forma e che sulle strade belghe si è aggiudicato una settimana fa la prima Bruges-La Panne.

Sagan iscrive per la seconda volta il suo nome in questa classica del Nord, una doppietta riuscita solo a lui indossando la maglia iridata di campione del mondo. Un successo che fa di Sagan il favorito principale della prossima Ronde, il Giro della Fiandre, la seconda classica-monumento della stagione dopo la Sanremo, che il fuoriclasse slovacco ha già vinto due anni fa, piantando in asso Fabian Cancellara e Sep Vanmarcke.



Sui mitici muri della Ronde Sagan dovrà vedersela non solo con i soliti specialisti delle corse del Nord e del pavé come Van Avermaet e Gilbert – spettacolare trionfatore l’anno scorso – ma anche con un big che per la prima volta affronta questa affascinante corsa: Vincenzo Nibali che dopo l’impresa della Sanremo ha il morale alle stelle e che ha già messo nel mirino il mondiale di Innsbruck dopo aver visionato in settimana il percorso con il Ct azzurro, Davide Cassani.

Commenta