Condividi

Renzi: 900 milioni a fondo di garanzia banche, una parte nel 2016

Si tratta di “un provvedimento di urgenza per dare un segnale immediato” – Davanti alla platea di Assolombarda, il Premier ha poi rivendicato della riduzione dell’Ires al 24%, “cioè un punto sotto la Spagna”.

Renzi: 900 milioni a fondo di garanzia banche, una parte nel 2016

“Ci sono difficoltà nel credito, è vero. Non solo metteremo 900 milioni sul fondo di garanzia, ma una parte la anticiperemo nel 2016 con un provvedimento di urgenza per dare un segnale immediato”. Lo ha annunciato oggi il premier, Matteo Renzi, durante l’assemblea di Assolombarda.

“L’agenda della cose fatte non serve a risolvere tutti i problemi, ma è servita a cambiare i piani del Paese: le cose fatte aprono la prateria a quella da fare”, ha detto Renzi, citando la riduzione dell’Ires al 24%, “cioè un punto sotto la Spagna”.

Il Premier ha lanciato anche un’ultima stoccata all’Unione europea, chiamata ad approvare la nuova richiesta di flessibilità: “Negli anni in cui l’Italia è stata assente o quasi nel dibattito europeo, l’Unione si è inaridita e ha fatto regole finanziarie che difendono gli interessi di quei paesi che stanno dominando l’Unione Europea. Io considero un modello di politica economica quello degli Usa e non quello europeo”.

Commenta